alimentazione mista in famiglia

Nutrizione, ricette, riflessioni e tutto ciò che riguarda la vita senza derivati animali

Moderatore: lallabel

alimentazione mista in famiglia - lunedì 10 dicembre 2012, 22:57 da giuseppina81
Ciao a tutti,
io sono mamma di una bimba di 5 anni e moglie, sono casalinga quindi i miei pasti li consumo in casa. Per quanto riguarda mia figlia mangia in asilo, quindi siccome è all' ultimo anno non ho detto niente alle maestre sulle mie preferenze vegetariane. Stessa cosa mio marito che mangia in mensa, mi racconta che mangia le minestre di legumi...ma ogni tanto (tipo 1-2 volte al mese) prende la carne, vabbè lui cmq è grande e se la vede per i fatti suoi... a parere mio dovrebbe anche smettere di fumare (come ho fatto io 1 anno fa) però ripeto è tutta una sua scelta.
Qualche domenica (non tutte) mangiamo dai nonni paterni (i miei suoceri), che non hanno capito un tubo della mia alimentazione..vabbè :shock:
quindi continuano a fare quei benedetti arrosti o petti di pollo...che mangio per educazione, ma che non digerisco per qualch ora forse per i sensi di colpa verso la mia etica. :banghead:
Cari amici io vedo che mia figlia mi segue abbastanza come esempio, ma mi chiedo se prima o poi a questi nonni gli devo spiegare bene come la penso. La cosa che odio di più è che la nonna prepara la carne a mia figlia neanche fosse il gran premio della serata! :pukeleft:
Questi signori sono un pò limitati, nel senso che vivono nelle loro mura di casa e basta, non si sforzano di capire il resto del mondo, lo dicono pure i loro figli!!!
Ma solo io ho dei suoceri così cocciuti???... io penso di no
Intanto passa il tempo, e spero di essere abbastanza infuente con la mia famiglia.
Avatar utente
giuseppina81
junior
 
Msg.: 13
Iscritto il: martedì 4 dicembre 2012, 13:33

Re: alimentazione mista in famiglia - lunedì 10 dicembre 2012, 23:32 da paola81
Ciao Giuseppina, benvenuta! :-)
Tranquilla, ti capisco, io non ho figli ma a volte con i suoceri è difficile... :banghead:
Secondo me è giusto parlarne con loro, con calma (eviterei le feste natalizie o comunque di farlo a tavola, specialmente se ci sono tante persone), spiegando quali sono le tue ragioni.
forse (quasi sicuramente, almeno all'inizio) non condivideranno la scelta, esprimeranno preoccupazioni soprattutto per la bambina, le solite cose...
forse può esserti utile dargli un volantino, per es.http://www.scienzavegetariana.it/nutriz ... agazzi.pdf, http://www.scienzavegetariana.it/nutrizione/VSK.pdf, un libro dubito che lo leggeranno... in alternativa puoi cercare di fargli vedere video su youtube (per es. quelli dei dott. De Petris o Pinelli) oppure questi: http://www.tvanimalista.info/video/salute/
Se tua suocera cucina le puoi regalare un ricettario veg* in cui siano anche spiegate le ragioni...(io per esempio ho apprezzato molto questo, che costa anche poco: http://www.eprice.it/Cucina-vegetariana ... /d-2698392). Però se vuoi affrontare la cosa con gradualità, per non "spaventarli", meglio parlare sempre di dieta "vegetariana"
(non ho capito se sei vegetariana o vegan - ti consiglio la seconda cosa ;-) - ma anche se fossi vegan ti sconsiglierei di usare quella parola...almeno se tua suocera è come la mia :diavolo: )
Io comunque non mi aspetterei nulla, se non sono ostili è già qualcosa... ;-)
Un'altra cosa che puoi fare, quando vai a cena da loro, è portare qualche pietanza da condividere con loro...
Se sono persone con qualche acciacco e preoccupate per la loro salute, puntare sull'aspetto salutista della scelta veg* può essere utile parlarne a partire da questi temi (anche se magari sono motivazioni secondarie per te)

Riguardo alle mense scolastiche ti consiglio di leggere qui: http://www.vegfacile.info/download/opus ... -vegan.pdf

...coraggio, e buona fortuna :salute:
paola81
junior
 
Msg.: 110
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 17:02

Re: alimentazione mista in famiglia - martedì 11 dicembre 2012, 9:54 da giuseppina81
Ti ringrazio molto Paola81, il libro che mi hai consigliato l' ho già letto, e gli altri siti li conosco parecchio perchè leggo molto. Io sono vegetariana, ma in casa ho prodotti vegani come il lievito in scaglie per non usare il grana e anche tofu o altro...e da qualche settimana non compro più uova (a insaputa di mio marito sennò dice che non c' è niente in casa), il latte vaccino non lo prendo mai, e ultimamente ho problemi con i formaggi che non li digerisco.
Avatar utente
giuseppina81
junior
 
Msg.: 13
Iscritto il: martedì 4 dicembre 2012, 13:33

Re: alimentazione mista in famiglia - martedì 11 dicembre 2012, 12:30 da vale.
giuseppina81 ha scritto:quindi continuano a fare quei benedetti arrosti o petti di pollo...che mangio per educazione, ma che non digerisco per qualch ora forse per i sensi di colpa verso la mia etica. :banghead:


Cara Giuseppina,
siamo passati tutti di là, la situazione é tipica di chi comincia ma non ha ancora sufficiente forza per affrontare le situazioni che capitano (tante, lo so). Diciamo che hai imboccato la strada buona ... e sicuramente la forza col tempo verrà.

Ecco, l'unica cosa che stona l'hai detta lassopra: secondo me é meglio definirsi "vegetariana" quando gli animali non li mangerai più. Io ti capisco, é una scelta bellissima, ma per essere coerente con la parola che usi gli animali non dovresti mangiarli nemmeno "per educazione".
Si vede che ti manca solo una scintilla per riuscire ad autodeterminarti!

Quindi dai: parti da li, parti da te.
TU, CROLLI IL MONDO, GLI ANIMALI NON LI MANGI.
E vedrai che col tempo, il resto ti verrà più facile.

Osserva il tuo stomaco. Mi pare che dia segnali abbastanza chiari ... conviene seguirlo, così starai meglio.

Ti faccio tanti auguri.
Ciao,
Avatar utente
vale.
utente senior
 
Msg.: 351
Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2012, 15:35

Re: alimentazione mista in famiglia - martedì 11 dicembre 2012, 16:26 da giuseppina81
Grazie vale per il consiglio, infatti devo decidermi finalmente a farmi valere per quello che penso! infatti la prossima volta prendo solo la verdura, e.... visto che mi ha chiesto cosa volevamo per natale io (solita cretina "educata")le ho detto di non pensarci...ma ora che ci penso le dò io un pò di idee :idea: ....così magari se la capisce! :evil4:
Avatar utente
giuseppina81
junior
 
Msg.: 13
Iscritto il: martedì 4 dicembre 2012, 13:33

Re: alimentazione mista in famiglia - martedì 11 dicembre 2012, 16:47 da vale.
Ma stai pronta alla reazione!
(che non sara' gentile).
Sai cosa mi disse mia suocera nell' identica situazione?: "ma e' ridicolo!"
Ridicolo o no, io avevo deciso.
Avatar utente
vale.
utente senior
 
Msg.: 351
Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2012, 15:35

Re: alimentazione mista in famiglia - mercoledì 12 dicembre 2012, 15:50 da seitanterzo
giuseppina81 ha scritto:Grazie vale per il consiglio, infatti devo decidermi finalmente a farmi valere per quello che penso!

Ma certo! Inoltre, assecondandoli sempre, come potrebbero capire che tu la carne non la vuoi mangiare? Come dice Vale ci siamo passati tutti, ma dopo i primi tempi con qualche mugugno, poi non dice più niente nessuno!
seitanterzo
utente senior
 
Msg.: 2462
Iscritto il: martedì 20 giugno 2006, 1:15
Località: Roma

Re: alimentazione mista in famiglia - mercoledì 12 dicembre 2012, 20:40 da giuseppina81
giusto! grazie a tutti! sapete per alcune persone come me è molto difficile riuscire a dire veramente quello che penso...ma è la mia volontà, ne sono convinta. Poi a proposito di "educazione" e rispetto vediamo gli altri quanto ne avranno nei miei confronti!
A proposito! oggi mio marito mi ha chiamato per dirmi che la pasta che le avevo preparato era buonissima!!! :evil3: ...era pasta con zucca e sopra una spolverata di lievito secco alimentare.... una squisitezza!!! :love4:
Avatar utente
giuseppina81
junior
 
Msg.: 13
Iscritto il: martedì 4 dicembre 2012, 13:33

Re: alimentazione mista in famiglia - giovedì 13 dicembre 2012, 12:14 da vale.
giuseppina81 ha scritto: sapete per alcune persone come me è molto difficile riuscire a dire veramente quello che penso


Perché?
Qual'é la ragione?
Se é perché preferisci evitare discussioni e fatichi a dire di no ... potresti provare Centaury! E' un Fiore di Bach.

Dire di no é una cosa bella! Mi spiego:
se fai qualcosa per un altro perché ti va di farla, la fai col cuore e senza sforzo stai facendo benissimo: é ciò che vuoi tu ed é ciò che desidera l'altro, un'accoppiata pazzesca, meglio di così non si può fare.

Se invece ti trovi a dover fare qualcosa per "dovere" o "educazione" o qualsiasi altro motivo, sicuramente farai contento l'altro ma nel mentre scontenterai te stessa ... alla lunga questa situazione non durerà, ti stresserai, sarai infelice e comunque arriverà un momento dove le cose dovranno chiarirsi per forza.
Siccome la persona più importante sei TU, e prima di tutto VIENI TU, conviene che se hai voglia di fare una cosa "col cuore" la fai, e altrimenti dirai chiaramente, col cuore sempre, "guarda, mi spiace, ma questa cosa non me la sento di farla, non fa per me, non é quello che voglio". TU SCEGLI, non devi lasciare che gli altri scelgano per te e gli altri, se ti amano, accetteranno le tue scelte senza fare tante storie.
Se fanno storie sono egoisti, loro, non tu.
Dire NO perché tu non puoi fare una cosa, PERCHE' non rientra nel tuo modo di vivere e vedere le cose non pensare che é una tua forma di egoismo, é solo ciò che devi fare per salvaguardare te stessa, un tributo alla verità e alla libertà tua e degli altri.
TUA perché fai solo ciò che desideri; DEGLI ALTRI perché non stai mentendo facendo qualcosa che non faresti mai, se non ti venisse "chiesto".

E' abbastanza chiaro?

giuseppina81 ha scritto:
Poi a proposito di "educazione" e rispetto vediamo gli altri quanto ne avranno nei miei confronti!


Io non ci conterei ... ma alla luce di quanto sopra ora, se ti sembra un discorso giusto, sai come puoi affrontare le cose.

Ciao!
Avatar utente
vale.
utente senior
 
Msg.: 351
Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2012, 15:35

Re: alimentazione mista in famiglia - giovedì 13 dicembre 2012, 13:12 da paola81
giuseppina81 ha scritto: sapete per alcune persone come me è molto difficile riuscire a dire veramente quello che penso

Lo è stato, e lo è tuttora, anche per me.anch'io i primi tempi ho avuto molti tentennamenti, non tanto con la carne ma soprattutto con i derivati...non li mangiavo tranne nelle occasioni in cui mi qualcuno mi offriva una torta, perchè "sennò si offende"...poi ho detto BASTA. Non mangio quelle cose.Punto!
Le vere ragioni le ho spiegate a mia mamma e al mio compagno. A mia suocera dico semplicemente che non mi va, e puntualmente tutte le volte mi offre la torta. Poi magari si ricorda: "Ah già, non la mangi perchè c'è il burro". Non so che cosa pensi esattamente di me, ma di fatto ha capito che certe cose non le mangio e non si stupisce più se le rifiuto.
Non ho voglia di discussioni con chi comunque non condividerebbe le mie idee, non è nel mio carattere perchè non amo espormi, e non credo possa contribuire a salvare animali. In fondo quello che mangio sono fatti miei e ho notato che a molte persone non interessa più di tanto indagare sulle ragioni (anche perchè non vogliono sentire discorsi per loro "scomodi"!)
In conclusione, sono d'accordo con quello che dice Vale, forse dovremmo essere più assertive (nella vita in generale)...ma per quanto riguarda i parenti non è che per forza dobbiamo dare una spiegazione completa delle nostre scelte, se non ce la sentiamo di farlo, basta una scusa.
La cosa importante è trovare il coraggio di rifiutare quei cibi, questo sì, fin da subito. Il resto- forse -verrà col tempo! :mukka:
paola81
junior
 
Msg.: 110
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 17:02


Torna a Vegetarismo e veganismo

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti