2050 tutti vegetariani ecco la dieta del futuro [Repubblica]

Nutrizione, ricette, riflessioni e tutto ciò che riguarda la vita senza derivati animali

Moderatore: lallabel

STILI DI VITA
2050, tutti vegetariani
ecco la dieta del futuro

Entro quarant’anni la popolazione mondiale aumenterà di due miliardi e le risorse idriche scarseggeranno. Secondo un team di studiosi svedesi, per evitare carestie dovremo mangiare frutta e verdura anziché bistecche

LONDRA - Entro quarant'anni diventeremo tutti vegetariani. Non per scelta, bensì per necessità: altrimenti non ci sarà abbastanza cibo per sfamare la crescente popolazione terrestre. Frutta e verdura anziché bistecche e prosciutti. Ecco la dieta dei nostri figli o nipoti, se vorremo nutrire l’intero pianeta.

[...]

Il rapporto dello Stockholm Institute viene reso pubblico alla vigilia dell’annuale Conferenza mondiale sull’acqua, che si apre questa settimana a Stoccolma alla presenza di 2500 politici, rappresentanti dell’Onu, ong e ricercatori provenienti da centoventi paesi.

Al convegno verranno dibattute anche altre opzioni, come l’eliminazione degli sprechi alimentari, migliori scambi tra paesi con surplus di cibo e paesi in deficit, investimenti in pompe idrauliche e semplici tecnologie acquifere per l’Africa sub-Sahariana e l’Asia. Ma la proposta più radicale e rivoluzionaria sarebbe al tempo stesso la più semplice: diventare tutti vegetariani (come Bill Clinton, per citarne uno). Rinunciare alle bistecche, per avere abbastanza frutta e verdura per tutti.

[www.repubblica.it/salute/alimentazione/2012/08/28/news/2050_vegetariani-41584249/]
marcom
junior
 
Msg.: 98
Iscritto il: mercoledì 8 settembre 2010, 1:02
Località: Riserva Naturale "Valli del Mincio", Mantova

be che dire..hanno scoperto l'acqua calda.......si sa' da tempo che x allevare una mucca serve litri e litri di acqua.......minimo 200 litri al giorno x quelle da latte
Avatar utente
lele73
junior
 
Msg.: 12
Iscritto il: sabato 28 luglio 2012, 15:01

MAGARI! - martedì 4 dicembre 2012, 19:32 da giuseppina81
MAGARIIIII!!!!!
Avatar utente
giuseppina81
junior
 
Msg.: 13
Iscritto il: martedì 4 dicembre 2012, 13:33

che poi non per fare il guastafeste.. ma se fossimo sette miliardi e tutti fossimo vegetariani.. non basterebbe questo pianeta comunque per coltivare biologicamente del cibo per tutti. quindi ci sarà comunque un sacco di gente che morirà di fame..
...forget compassion in time of war..
cane_vegan
junior
 
Msg.: 80
Iscritto il: venerdì 13 aprile 2012, 11:37
Località: In giro per il mondo

Quello sempre purtroppo
Avatar utente
giuseppina81
junior
 
Msg.: 13
Iscritto il: martedì 4 dicembre 2012, 13:33

cane_vegan ha scritto:che poi non per fare il guastafeste.. ma se fossimo sette miliardi e tutti fossimo vegetariani.. non basterebbe questo pianeta comunque per coltivare biologicamente del cibo per tutti. quindi ci sarà comunque un sacco di gente che morirà di fame..

Come fai a scriverlo con sicurezza?
marcom
junior
 
Msg.: 98
Iscritto il: mercoledì 8 settembre 2010, 1:02
Località: Riserva Naturale "Valli del Mincio", Mantova

cane_vegan ha scritto:che poi non per fare il guastafeste.. ma se fossimo sette miliardi e tutti fossimo vegetariani.. non basterebbe questo pianeta comunque per coltivare biologicamente del cibo per tutti. quindi ci sarà comunque un sacco di gente che morirà di fame..

Sbagliato! Da quello che scrivi si vede che non sei minimamente documentato sui danni ambientali e sullo spreco di risorse causato dal consumo di animali.

Per produrre un solo kg di carne ci vogliono mediamente 15 kg di mangimi prodotti con cereali, soia, e 20.000 litri d'acqua! Tutto questo nel periodo di vita di un vitello, che va dal momento della nascita alla macellazione, producendo un peso equivalente di carne relativo al 55-60% della carcassa (il resto è pelle, ossa, ecc). Il 97% di questa produzione deriva dai vitelli da latte, i quali vengono macellati a 4-7 mesi di vita, con un peso che oscilla fra i 200 e i 260 kg, ed una "resa" del 60%.
Il 60% equivalente corrisponde a 120-150 kg, cioè 1800-2250 kg di cereali e soia, e 2.400.000-3.000.000 di litri d'acqua!
Quanta gente si sfamerebbe in 4-7 mesi con 120-150 kg di carne? E quanta con 1800-2250 di cereali? Riguardo al consumo d'acqua, dato che oltre il 90% degli allevamenti europei proviene dal III mondo, quei 2.400.000-3.000.000 di litri d'acqua non potrebbero piuttosto far comodo a loro, che fra l'altro non hanno le disponibilità idriche sulle quali possiamo contare noi?

Tenete presente che questi dati riguardano la macellazione di UN SOLO VITELLO! Si parla infatti di 50.000.000.000 (50 MILIARDI) di animali ammazzati ogni anno (non solo bovini)!!!
Alla luce di ciò, secondo voi una dieta vegan per 7.000.000.000 di persone potrebbe essere sostenibile? A me sembra che la sostenibilità manchi ora, in quanto vengono rubate enormi risorse a tutti, ma soprattutto nei paesi dove c'è fame e povertà.
seitanterzo
utente senior
 
Msg.: 2462
Iscritto il: martedì 20 giugno 2006, 1:15
Località: Roma

beh, non mi sembra di essere un ignorante in merito.
conosco anche io benissimo questi dati da te riportati, però, sinceramente, per quanto l'agricoltura biologica, biodinamica, sinergica o quant'altro sia poco dannosa per la terra non è minimamente possibile che con questi metodi meno invasivi si riesca a produrre così tanto cibo come si produce ora semplicemente perchè se tutti i campi, orti, ecc.. fossero bio produrrebbero meno! io sono contrario all'agricoltura intensiva, chimica e capitalista però, mi dispiace, per sfamare sette miliardi e passa di persone è l'unico metodo. ovvio che se fossimo tutti vegan inquiniamo meno ecc.. ma tantissima acqua andrebbe consumata per coltivare. siamo sette miliardi e siamo troppi. che siamo vegan o no non potremmo vivere tutti ancora per molto.
...forget compassion in time of war..
cane_vegan
junior
 
Msg.: 80
Iscritto il: venerdì 13 aprile 2012, 11:37
Località: In giro per il mondo

cane_vegan ha scritto:beh, non mi sembra di essere un ignorante in merito.
conosco anche io benissimo questi dati da te riportati, però, sinceramente, per quanto l'agricoltura biologica, biodinamica, sinergica o quant'altro sia poco dannosa per la terra non è minimamente possibile che con questi metodi meno invasivi si riesca a produrre così tanto cibo come si produce ora semplicemente perchè se tutti i campi, orti, ecc.. fossero bio produrrebbero meno! io sono contrario all'agricoltura intensiva, chimica e capitalista però, mi dispiace, per sfamare sette miliardi e passa di persone è l'unico metodo. ovvio che se fossimo tutti vegan inquiniamo meno ecc.. ma tantissima acqua andrebbe consumata per coltivare. siamo sette miliardi e siamo troppi. che siamo vegan o no non potremmo vivere tutti ancora per molto.

Mi sembra che stai facendo un po' di confusione: dici di conoscere questi dati e poi scrivi di nuovo il contrario. Che vuol dire che "tantissima acqua andrebbe consumata per coltivare"? Ma hai letto le cifre che ho scritto? Allevare vuol dire consumare acqua per le contivazioni e per gli animali, se ci sottrai il fabbisogno di questi ultimi, dov'è l'esubero? 2-1 fa 1, non 4! Secondo i dati FAO degli ultimi anni, a causa degli allevamenti, stiamo producendo colture adatte a sfamare 11 miliardi e mezzo di persone! E credo che questo dato sia ormai sottovalutato, mi pare che i dati attuali parlino di 14 miliardi, ma nonostante questo, è ancora una situazione sostenibile.
Senza gli allevamenti, basterebbe una produzione di soli 7 miliardi quali siamo, la META', e nessuno farebbe la fame, come invece accade tutt'oggi con il doppio del fabbisogno globale.

Inoltre, meglio produrre la metà dell'agricoltura intensiva, ma unicamente vegetale, che il doppio allevando animali. Dove li vedi tutti questi problemi? Io li riconosco solo nella situazione attuale.

E per quanto riguarda l'agricoltura sinergica (non biodinamica) direi che bisogna fare informazione, dato che è possibile ottenerla nel proprio orto, come nei propri vasi del balcone. Ovvio che non tutti potrebbero prodursi tutto quanto, ma una dieta mondiale completamente vegan e una cultura sull'autoproduzione abbatterebbe in modo colossale la produzione tradizionale.
seitanterzo
utente senior
 
Msg.: 2462
Iscritto il: martedì 20 giugno 2006, 1:15
Località: Roma

cane_vegan ha scritto:beh, non mi sembra di essere un ignorante in merito.
conosco anche io benissimo questi dati da te riportati, però, sinceramente, per quanto l'agricoltura biologica, biodinamica, sinergica o quant'altro sia poco dannosa per la terra non è minimamente possibile che con questi metodi meno invasivi si riesca a produrre così tanto cibo come si produce ora semplicemente perchè se tutti i campi, orti, ecc.. fossero bio produrrebbero meno! io sono contrario all'agricoltura intensiva, chimica e capitalista però, mi dispiace, per sfamare sette miliardi e passa di persone è l'unico metodo. ovvio che se fossimo tutti vegan inquiniamo meno ecc.. ma tantissima acqua andrebbe consumata per coltivare. siamo sette miliardi e siamo troppi. che siamo vegan o no non potremmo vivere tutti ancora per molto.

Ripeto: come fai a scriverlo con sicurezza?
L'hai letto su qualche studio o sono tue valutazioni personali?

M.
marcom
junior
 
Msg.: 98
Iscritto il: mercoledì 8 settembre 2010, 1:02
Località: Riserva Naturale "Valli del Mincio", Mantova

seitanterzo ha scritto: come invece accade tutt'oggi con il doppio del fabbisogno globale.

Scusate, intendevo dire "con il doppio del CONSUMO globale".
seitanterzo
utente senior
 
Msg.: 2462
Iscritto il: martedì 20 giugno 2006, 1:15
Località: Roma

nono, sono valutazioni personali.
sì, ma i dati fao su allevamento e coltivazioni parlano di coltivazioni intensive-chimiche ecc.. o biologiche? e poi, esattamente, anche se rimanessimo in meno invece che essere in sette, otto, nove miliardi.. dove sarebbe il problema?

non vedo perchè scaldarsi tanto..
...forget compassion in time of war..
cane_vegan
junior
 
Msg.: 80
Iscritto il: venerdì 13 aprile 2012, 11:37
Località: In giro per il mondo

cane_vegan ha scritto: nono, sono valutazioni personali.
sì, ma i dati fao su allevamento e coltivazioni parlano di coltivazioni intensive-chimiche ecc.. o biologiche? e poi, esattamente, anche se rimanessimo in meno invece che essere in sette, otto, nove miliardi.. dove sarebbe il problema?

I dati FAO parlano di agricoltura tradizionale, non di quella biologica, e soprattutto di agricoltura OGM, dato che è l'alimentazione prevalente degli animali allevati (e che va a finire direttamente nelle pance degli onnivori). Se rimanessimo meno di 7 mdl, oppure arrivassimo a 9 mld, con una dieta vegan non ci sarebbero problemi di fame da nessuna parte, contrariamente ad ora, dove 1 mld di persone muore di fame, nonostanze la massiccia produzione e grazie allo spreco. E poi si sta parlando di una proiezione sulla popolazione mondiale da qui al 2050, non di opinioni su quanti individui ci piacerebbe essere fra 37 anni.
cane_vegan ha scritto: non vedo perchè scaldarsi tanto..

E chi si è scaldato? Piuttosto, visto che continui a ribattere dei dati ufficiali usando "valutazioni personali" prese a caso, credo sia meglio se evitassi di insistere, considerando che leggono anche quelli che vorrebbero capirci qualche cosa. Sarebbe preferibile offrire un'informazione decente, anzichè fare l contrario con chiacchiere da bar. Non credi?
seitanterzo
utente senior
 
Msg.: 2462
Iscritto il: martedì 20 giugno 2006, 1:15
Località: Roma


Torna a Vegetarismo e veganismo

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti