alimentazione 12-24 mesi

Spazio di confronto e sostegno per genitori che propongono ai propri figli un'alimentazione a base vegetale.

Moderatore: mammafelice

alimentazione 12-24 mesi - venerdì 9 gennaio 2009, 23:58 da roschietto
Ciao!
Vorrei sapere come vi regolate per l'apporto proteico dei bambini in età 12-24 mesi.
Leggevo che Proietti qui consiglia:
a cena cereali-verdure-legumi
a pranzo cereali-verdure e formaggio fresco/turolo d'uovo/yogurt/pesce/ (nel caso in cui il pesce si mangi, ovvio)

Quindi proteine a pranzo e a cena.
Voi come facevate?
Per formaggio fresco si intende solo la ricotta o c'è dell'altro?
Grazie
mamma Rosanna e la piccola Sibilla

Immagine
Avatar utente
roschietto
junior
 
Msg.: 162
Iscritto il: martedì 9 settembre 2008, 12:04
Località: Tivoli (RM)

proteine nel secondo anno di vita - sabato 10 gennaio 2009, 8:33 da evelyn73
Ciao,
per una discussione molto generale sulle proteine dopo l'anno, prova a vedere qui.
Dott. Proietti:
Nel secondo anno di vita servono 1,5 g di proteine per kilo al giorno. Facciamo una media che servono 15-18 g di cui metá da cibi di origine vegetale e metá da cibi di orgine animale.
Questa quota proteica giornaliera da cibo animale viene di solito assunta e superata con la sola colazione: di solito 250 grammi di latte vaccino non diluito e composto con biscotti al latte in numero variabile .....portano le proteine animali a 10-15 grammi....la dieta onnivora convenzionale comporta assunzioni quotidiane di proteine 4-5 volte il fabbisogno previsto....nel secondo anno un bambino con una dieta convenzionale a base di carne, pesce e formaggi, puó arrivare ad assumere fino a 40-50 gr di sole proteine di origine animale, senza contare quelle vegetali


Io dopo l'anno come proteine ho puntato parecchio sull'uovo intero, ho continuato con un latte formulato (neolatte3 o holle) e naturalmente ho puntato sull'accoppiata cereali + legumi (anche non nello stesso pasto, a volte Emilie mangia i ceci a merenda, mentre a cena nella pasta no :roll: :roll: ).
Altre buone fonti proteiche che puoi inserire sono yogurt di soia (personalmente lo do 2 volte in settimana) o anche yogurt di latte vaccino (o di capra) se ti va; buone fonti proteiche sono anche tutti i semi e tutta la frutta secca (arachidi dopo i 3 anni).
Se - come mi pare di aver capito - dalla dieta della tua piccola intendi eliminare solo carne (e pesce) non mi preoccuperei assolutamente per la carenza proteica, anzi! Io darei solo un pasto al giorno con proteine di origine animale; é facile facilissimo sforare in eccesso con l'apporto proteico :wink:
Di formaggi non ne so molto, ma credo che quelli freschi siano mozzarella, crescenza, robiola, stracchino....
Personalmente punterei sulla ricotta, meglio se di capra o pecora :wink:
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

proteine vegetali e animali - sabato 10 gennaio 2009, 8:42 da evelyn73
roschietto ha scritto:Quindi proteine a pranzo e a cena

Sí, qs sí, anche perché le proteine ci sono ovunque. Quello a cui occorre far attenzione é non esagerare con l'apporto proteico derivato da carne, uova, pesce, latticini.
Ad esempio se anche il regime alimentare della mia piccola fosse onnivoro, non imposterei mai una dieta basata su latte a colazione, carne a pranzo e uova la sera.

Quando leggiamo "proteine di origine vegetale" non dobbiamo pensare solo ai legumi. le proteine vegetali oltre che da lenticchie, ceci, ecc....provengono anche dai cereali, dai semi, dalla frutta secca, dai frutti e dalle verdure :)
La differenza fra proteine di origine animale e quelle di origine vegetale é che nelle proteine animali ci sono tutti gli 8 aminoacidi detti essenziali: essenziali perché il ns organismo non li sa produrre da sé (le proteine sono costituite da aminoacidi).
Nelle proteine di origine vegetale invece mancano alcuni aminoacidi essenziali. Ad esempio nei legumi manca metionina, nei cereali mancano lisina e triptofano.
Da qui il fatto che cereali + legumi danno completezza proteica, perché gli aminoacidi che mancano nei legumi ci sono nei cereali e viceversa. Quindi alla fine pasta e ceci hanno tutti gli aminoacidi essenziali come carne&co.
E come detto qui non serve mettere cereali + legumi contemporaneam nel nostro piatto.
Dal fatto che le prot animali hanno tutti gli 8 aminoacidi essenziali nasce l'espressione ambigua "proteine nobili" o "proteine di alto valore biologico" :roll:

Qui una tabella con indicato il contenuto proteico di vari alimenti.
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

- sabato 10 gennaio 2009, 13:58 da evelyn73
Spero di non aver scritto fesserie :mrgreen:
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

- sabato 10 gennaio 2009, 17:44 da abete
Mitica Evelyn!
Ormai sai davvero tantissime cose :-)
...a volte mi viene ancora il dubbio di sbagliare qualcosa :oops:
He who desires, but acts not, breeds pestilence.
William Blake


Antonio
Immagine

Noah
Immagine
Avatar utente
abete
Moderatrice
 
Msg.: 1448
Iscritto il: mercoledì 18 aprile 2007, 15:59
Località: provincia di Genova

proteine - sabato 10 gennaio 2009, 21:49 da mammafelice
Perfetta!
Ricordo che è molto difficile avere carenze proteiche, ma allo stesso tempo ai bambini non fa male assumere proteine (alimenti ricchi in proteine, in piccole quantità) sia a pranzo che a cena perchè il loro fabbisogno proteico è più alto di quello di un adulto: sono in crescita e costruiscono continuamente muscoli e tessuti! Senza esagerare, ma garantirne un po' ad ogni pasto va benissimo.
Come ha detto Evelyn l'importante è non esagerare con quelle animali (e si riesce, volendo, a farne a meno).
Avatar utente
mammafelice
Moderatrice
 
Msg.: 3529
Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 10:52
Località: provincia di torino

Spesso i genitori vanno in ansia perché i bambini mangiano poco.....beh, se ci pensiamo il ritmo di crescita cala considerevolmente rispetto al primo anno (dove si aumenta anche di 7 kg e 20 cm) e quindi é fisiologico (i bimbi sappiamo che si autoregolano benissimo) un calo dell'appetito.
Al proposito, qualche citazione.
Dal libro del Dott. Proietti: le esigenze nutrizionali del bambino nel secondo anno di vita sono molto ridotte rispetto a quelle del primo anno: c'é un minor incremento staturo-ponderale rispetto al primo anno di vita, quindi é facile che il bambino abbia meno appetito rispetto al primo anno di vita. Spesso i bambini mangiano meno che nel primo anno, con grande preoccupazione dei genitori

I bambini di età compresa tra 1 e 5 anni, indipendentemente dal fatto di essere vegani, tendono a mangiare di meno di quello che i genitori ritengono necessario. Questo è generalmente dovuto allo svilupparsi del senso di indipendenza e ad un rallentamento nella crescita. Anche se il fabbisogno di Nutrienti è relativamente più basso rispetto all'infanzia, una dieta adeguatamente bilanciata rimane importante per favorire la crescita e lo sviluppo corporei. Questi primi anni sono anche importantissimi per la formazione di sane abitudini dietetiche, che costituiranno la base per una dieta sana anche in età adulta. I genitori devono offrire al bambino cibi variati, e riproporre lo stesso cibo prima o poi porta il bambino ad accettarlo.

Tratto da questo articolo

Dai 18 mesi ai 3 anni, i ritmi di crescita rallentano, e spesso l'appetito si riduce. I bambini possono sviluppare forti preferenze nei confronti del cibo e del mangiare, ed è probabile che rifiutino cibi non familiari. Insistere nel mostrare loro i cibi può eventualmente far sì che il bambino alla lunga li accetti (75), ed i genitori dovrebbero offrire al bambino diversi cibi e cercare di plasmarne le preferenze alimentari, dal momento che si è visto come le preferenze alimentari dei bambini piccoli siano grandemente influenzate dai cibi che vengono loro offerti (76).

Tratto da questo articolo
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

grassi - giovedì 5 marzo 2009, 10:16 da evelyn73
I grassi "buoni" sono importantissimi per i bambini in fase di crescita.
Sempre Dott. Proietti dice che in una dieta vegetariana grassi adeguati provengono prevalentemente dal latte (materno o adattato) e in successione da:
- olio di oliva
- legumi
- mandorle (latte, polvere, crema)
- nocciole in crema
- pinoli pestati
- avocado
- olive in forma di pasta o paté
- semi di girasole e di sesamo sempre polverizzato
- alghe

Ogni pasto, oltre ai 2 di latte consigliati nel secondo anno, deve prevedere almeno uno degli alimenti sopraindicati
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

articoli alimentazione dopo l'anno - giovedì 5 marzo 2009, 19:52 da evelyn73
Riporto anche qui gli articoli di ssnv che trattano dell'alimentazione veg* dopo l'anno - post sempre in aggiornamento -

Considerazioni sulla pianificazione di diete Vegane: Bambini ed Adolescenti (da 1 a 19 anni)
La Dieta Vegana per Infanti e Bambini
Bimbi vegani
L'alimentazione dei bambini vegani (v. tab 18)
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

schema indicativo 12-24 mesi - venerdì 6 marzo 2009, 7:42 da evelyn73
Tratto dal libro "Figli vegetariani" del Dott. Proietti.

PASTI
Il latte materno (o adattato) continua ad essere l'alimento + importante e il princiaple sia qualitativamente che quantitativamente.
Dopo il latte sono importanti i cereali, che devono essere presenti in ogni pasto (colazione, pranzo, merenda, cena).
Gli alimenti con fibra sono da usarsi ancora con parsomonia soprattutto nei bimbi sotto al 50 percentile.
Le proteine derivate da cibi animali (formaggi, yogurt, uova) é consigliabile non assumerli piú di una volta al giorno.
E' importante l'introduzione di cibi "grassi" piú volte al giorno: olio, semi oleosi, mandorle e/o nocciole in crema, latte di mandorla e/o avena.

Schema indicativo

Colazione
Latte materno o latte adattato, preferibilmente vegetale
Cereali: pane, gallette di cereali soffiati (riso, farro, orzo), fette biscottate, creme

Pranzo
Cereali: (biologici e raffinati o semiintegrali) pasta, pastina, riso, orzo, mais, couscous, miglio (40-60 gr)
Legumi: lenticchie, piselli, azuki, ceci, fagioli (15 gr)
Verdura: cotta di stagione (1-2 cucchiai)
Olio di oliva extravergine: 1 cucchiaio

Merenda
yogurt di latte vaccino o di soia con frutta o budino di latte di riso e mandorla
Gallette di cereali

Cena

Cereali (come pranzo)
Tuorlo o legumi
Verdura: cotta di stagione (1-2 cucchiai)
Olio di oliva extravergine: 1 cucchiaio

Per alcuni lattanti puó essere necessario somministare del latte prima di dormire
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

Re: alimentazione 12-24 mesi - domenica 24 maggio 2009, 7:10 da evelyn73
Lascio il rimando di un post importante che ha attinenza anche con qs 3d: cenni sulla complementarietá proteica
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento


Torna a Vegetarismo e veganismo nell'infanzia

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite