frutta secca e semi oleaginosi: definizioni, usi e proprietá

Spazio di confronto e sostegno per genitori che propongono ai propri figli un'alimentazione a base vegetale.

Moderatore: mammafelice

In merito all'etá di introduzione di frutta secca, frutta essicata e di semi oleaginosi nell'alimentazione del bambino le informazioni non sono chiare e lineari e si trovano pareri non univoci (come x altri cibi, tra l'altro!).
Ne avevamo accennato brevemente anche qua

Anche la classificazione non é univoca, nel senso che alcuni considerano ad esempio mandorle e noci frutta secca, altri considerano mandorle e noci come dei semi oleaginosi.
Cmq sia, in qs discussione parliamo praticamente x lo + di mandorle, noci, nocciole, pinoli, pistacchi, arachidi (che sarebbero legumi), semi di sesamo, semi di lino, semi di girasole, semi di zucca, fichi secchi, datteri, albicocche e prugne disidratate.
Alcuni di qs esistono anche sottoforma di crema: crema 100% mandorle, crema 100% nocciole (nulla a che vedere con la nutella :D ), tahin ("burro" di semi di sesamo).

Essendo alcuni di qs cibi particolarmente allergizzanti (arachidi in primo luogo, ma anche noci e nocciole) meritano un'attenzione particolare.
Per chi segue un regime alimentare a prevalente base vegetale, questa frutta secca/essicata e qs semi sono fondamentali, in quanto apportano considerevoli quantitá di minerali e vitamine.
Quindi soprattutto per un bambino in fase di crescita non possono mancare.

Dal contesto dei vari articoli sullo svezzamento riportati su SSNV, si deduce che la maggior parte di qs alimenti puó essere inserita dopo l'anno (ma alcuni anche prima), salvo casi di allergie in famiglia per cui almeno la frutta secca deve essere introdotta dopo il terzo anno di etá.

I semi possono anche essere dati prima dell'anno, ovvero "da quando i cibi solidi cominciano a costituire la maggior parte della dieta, e sempre più sostituiscono il latte materno o le formulazioni per d'infanzia".

Riporto qualche stralcio significativo e qualche tabella.

Qui si legge:

Da quando i cibi solidi cominciano a costituire la maggior parte della dieta, e sempre più sostituiscono il latte materno o le formulazioni per d'infanzia, è importante che i cibi scelti siano dotati di una certa densità nutrizionale. Alcuni cibi che forniscono fonti concentrate di Calorie e Nutrienti sono il tofu solido schiacciato, i fagioli da spalmare, l'avocado schiacciato, e la frutta secca e cotta. Pasti regolari, inframmezzati a snack, possono aiutare ad assicurare la necessaria introduzione di Energia.

E qui si legge:
Il burro di nocciole o semi spalmato sul pane o sui cracker può essere introdotto dopo il primo anno di età. In una famiglia con storia di atopia, dove siano presenti casi di allergia, le arachidi e le noci dovrebbero venire evitate almeno fino all'età di 3 anni per permettere all'intestino del bambino di maturare, e permettere il completo sviluppo del Sistema Immunitario.


Nelle tabelle dei menu tipo, la frutta secca ed i semi non sono contemplati prima dell'anno..... :?:

Esempi menu 4-12 mesi
http://www.scienzavegetariana.it/nutriz ... l#tabella2
http://www.scienzavegetariana.it/nutriz ... l#tabella3

Tabella 1-3 anni
http://www.scienzavegetariana.it/nutriz ... .html#tab7

Il Dott. Proietti con frutta secca intende prugne, fichi, albicocche e dice che sono
un alimento ricco ed energetico che puó essere dato al bambino dopo i 12 mesi, facendola cuocere in modo da ammorbidirla; é utile soprattutto in inverno


Sotto la definizione di semi oleosi fa ricadere anche le noci, le nocciole, le mandorle.
Scrive:
Il semi oleosi sono un alimento particolare con un alto contenuto di grassi e proteine vegetali. All'inizio dello slattamento é molto indicata la mandorla, frutto energetico, remineralizzante, ricostituente, ricca di acidi grassi insaturi.......A partire dal primo anno di etá si possono introdurre anche gli altri tipi di semi oleosi: pinoli, nocciole, noci, girasole, arachidi, sempre in piccola quantitá (un cucchiaino al giorno) e in forma di crema


Le arachidi dopo l'anno mi lasciano un po' perplessa.... :?:

Qui si danno indicazioni pratiche su come preparare ed organizzare i pasti principali e gli spuntini dei bimbi a partire dai 6 mesi di età. Rispetto a semi e creme di frutta secca riporto qs:
Semi oleaginosi: di sesamo, zucca, lino, girasole
I bambini non sono in grado di masticarli perché di dimensioni troppo piccole e li eliminano intatti con le feci, quindi per consentire la loro assimilazione devono essere polverizzati mediante frullatore o attrezzo adatto.
Creme di frutta oleaginosa e di semi: di nocciola, mandorla, arachidi, sesamo (tahin).
Da usare per condire i latti vegetali, le creme di cereali e le verdure
Ultima modifica di evelyn73 il domenica 23 novembre 2008, 14:43, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

- domenica 2 novembre 2008, 9:11 da evelyn73
Qui invece si legge cosí

SEMI OLEOSI
Noci, nocciole, mandorle,sesamo, girasole e pinoli sono ricchi di proteine, ferro e calcio. E' consigliabile somministrarli dall'anno di età in poi, all'inizio finemente macinati.

FRUTTA SECCA

Uvetta, pesche, albicocche hanno un alto contenuto di calcio, ferro e di altre vitamine e sali minerali, Si può frullare insieme allo yogurt o può essere utilizzato come dolcificante per torte, crostate, pane, ecc. A volte l'uvetta può sostituire le caramelle...il trucco riesce benissimo se il bambino non ha ancora assaggiato le caramelle!


Manca una definizione "standard": quella che comunemente si definisce frutta secca (noci, mandorle..) in realtá puó essere classificata come semi...
C'é un botanico fra di noi? :D
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

- domenica 2 novembre 2008, 11:37 da mammafelice
Credo di sì: frutta secca=frutta essicata; semi oleaginosi= noci, sesamo, mandorle, ecc...
Poi le arachidi per la verità sono un legume.... Insomma, credo che si mettano insieme cose diverse per semplificare...
Avatar utente
mammafelice
Moderatrice
 
Msg.: 3530
Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 10:52
Località: provincia di torino

due esempi - domenica 23 novembre 2008, 15:29 da evelyn73
1) spuntino con semi di lino e zucca

2) PASTO DI FRUTTA SECCA E SEMI
... Ho pensato di partire con la frutta secca: credo che spesso venga trascurata quando in realtà noi vegan dovremmo mangiarla tutti i giorni, ma come si fa con i più piccoli? Io faccio così: metto in ammollo (il giorno prima per la colazione o al mattino per il pomeriggio) un po' di frutta secca mista, oggi ho fatto: 5 albicocche secche, una manciata di mandorle e un cucchiaio di semi di sesamo. Tutte buone fonti di zuccheri, grassi e proteine ma anche sali minerali come il calcio e il ferro.
Poi quando è ora frullo il tutto (con un cucchiaino di miele se necessario) usando il minipimer ad immersione. Si possono usare un tipo solo di frutta secca (albicocche, fichi, prugne, uvetta, datteri) o più tipi (quelli sopra più: sesamo, mandorle, semi di zucca, semi di girasole, nocciole, noci) Sta a voi creare nuovi misti di sapori. A volte aggiungo anche del riso integrale cotto se è avanzato dal pranzo o dei fiocchi di cereali (aggiunti sempre nell'ammollo)

tratto da:
http://tippitappi-it.blogspot.com/
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

schede e articoli vari - frutta secca e semi - mercoledì 31 dicembre 2008, 7:43 da evelyn73
1) Frutta secca
2) articoli sui semi in questo post
3) qui ci sono delle belle schede su noci, nocciole, mandorle, pinoli....
4) Benefici frutta secca

Se trovate schede con i valori nutrizionali della frutta secca o articoli vari, postateli pure che poi provvedo io ad inserirli qui :)
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

abbinamenti - venerdì 2 gennaio 2009, 13:39 da sabrina.m
Scusate, ma non mi ricordo quali sono i semi da non mettere insieme :oops:

Grazie
sabrina.m
utente senior
 
Msg.: 212
Iscritto il: giovedì 2 ottobre 2008, 13:47
Località: provincia Milano

Re: abbinamenti - venerdì 2 gennaio 2009, 17:11 da evelyn73
Siccome pare che il calcio ostacoli l'assorbimento del ferro, fra di noi dicevamo di non mettere i semi di zucca (notoriam ricchi di ferro) assieme ai semi di sesamo (notoriam ricchi di calcio). Chiaramente qs vale se si vuole aumentare il valore ematico del ferro, altrimenti non serve obbligatoriam dividere i semi o altri cibi. Diciamo che é un'accortezza in + se appunto si tende all'anemia :wink:
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

semi di lino - venerdì 2 gennaio 2009, 17:20 da evelyn73
I semi di lino meritano una particolare attenzione in quanto contengono i preziosi omega3 (acido linolenico).
I vegetariani e i vegan possono assumere qs grassi essenziali per lo piú attraverso i semi di lino e le noci.
I semi di lino vanno macinati (meglio al momento, si conservano cmq in frigo 24 ore) e aggiunti poi a crudo, all'ultimo momento, sulle pietanze (su verdure, minestre, cereali, frullati...)

Articoli:
i segreti dei semi di lino
omega3 e semi di lino
semi di lino

Il discorso dgli acidi grassi essenziali (omega3 e omega6) é molto complesso: segnalo un paio di articoli di lettura obbligatoria :D

1) Linee guida per soddisfare il fabbisogno di acidi grassi omega 3 in vegetariani e vegani
2) Gli acidi grassi essenziali nell'alimentazione vegetariana, in particolare verso la fine dove c'é un interessante paragrafo dal titolo: "Accorgimenti pratici nell'uso dei semi di lino e dell'olio di semi di lino".

Qui c'é un post che rimanda ad altri link e articoli importanti

Per i bambini: qui c'é un post sul fabbisogno di omega3 nell'infanzia.
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

corretta conservazione - lunedì 26 gennaio 2009, 11:34 da sabrina.m
Domandina: Se macino i semi e poi li lascio nel macinino per qualche giorno, perdono le loro proprietà :?:
sabrina.m
utente senior
 
Msg.: 212
Iscritto il: giovedì 2 ottobre 2008, 13:47
Località: provincia Milano

Re: corretta conservazione - lunedì 26 gennaio 2009, 11:38 da mammafelice
Conviene tenerli in frigo (gli acidi grassi si ossidano facilmente ed il freddo aiuta ad evitarlo), se è solo per qualche giorno va bene. meglio sarebbe, forse, metterli in un piccolo contenitore ermetico però, sempre in frigo.
Avatar utente
mammafelice
Moderatrice
 
Msg.: 3530
Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 10:52
Località: provincia di torino

Re: corretta conservazione - lunedì 26 gennaio 2009, 13:47 da evelyn73
Io ne frantumo una quantitá maggiore di quella che mi serve xché altrimenti il frullatore "non prende" i semini se son troppo pochi...(parlo di lino e sesamo, gli altri ok anche se pochi). Poi li conservo in frigo in una tazzina, ma max 24 ore.
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

ricette con tahin - martedì 10 febbraio 2009, 7:47 da evelyn73
Inizio ad inserire qualche ricetta che prevede l'uso del tahin, che é una crema di semi di sesamo molto ricca di calcio oltre che di altri importanti nutrienti.
Il tahin lo si puó anche fare da sé, seguendo questa ricetta

Qs salsa di semi di sesamo é famosa anche per il suo contenuto di calcio; per qs le abbiamo dedicato anche un 3d specifico
:)

Famoso é l'hummus di ceci (per cui appunto é previsto il tahin), di cui esistono svariate versioni. Riporto degli esempi, tratti da siti veg*
1) hummus di veganblog
2) hummus di veganblog 2
3) hummus di vegan3000 (1)
4) hummus di vegan3000 (2)

Altri piatti:

cuvee di broccoli
insalata di broccoli
budino dolce di tahin
sofficini vegan
crema tofu e zafferano
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

Sarà poco ortodosso, ma siccome Nicolò adora impastarsi la bocca col tahin, a merenda ne prende un paio di cucchiaini così, come fosse miele!
Avatar utente
mammafelice
Moderatrice
 
Msg.: 3530
Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 10:52
Località: provincia di torino

Macché poco ortodosso ...lo trovo fantastico! magari lo facesse anche la mia :roll:
Autoproduci o che marca prendi? Quello rapunzel lo trovo un po' allappante, baulevolante mi pareva meglio non lo trovo piú qui ...
Immagine
Avatar utente
evelyn73
Moderatrice
 
Msg.: 2029
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 10:25
Località: provincia di trento

No, il tahin non lo autoproduco (ma uso spesso i semi di sesamo macinati da me nel macinacaffè, sulle pietanze, per non sprecare molto tahin confezionato dove posso evitare).
Rapunzel a me non dispiace, ma rimane un po' duro. Baule volante io non l'ho mai visto qui e quindi non l'ho assaggiato, per cui di solito opto per il Sunita.
Ne ho trovati anche di quweitiani (come diavolo si dirà? :oops: ) e marocchini, buonissimi, più economici (ma non bio), il problema è che nel mio paese si trovano solo presso la macelleria araba e potete immaginare che blocco, per me...
Avatar utente
mammafelice
Moderatrice
 
Msg.: 3530
Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 10:52
Località: provincia di torino

Prossimo

Torna a Vegetarismo e veganismo nell'infanzia

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti