Cerco chitarra

Compravendite, richieste e offerte di aiuto e collaborazione, baratti, freecycle, banche del tempo, ospitalità gratuita, prestazioni professionali, collaborazioni....
Forum collegato alla Mappa Vegana Italiana: http://www.mappaveganaitaliana.org

Moderatore: drusilla

Regole del forum
Questo forum è collegato alla Mappa Vegana Italiana.
Non è necessario far parte della Mappa Vegana Italiana per poter partecipare alla vita del forum.
Sei vegan? Vuoi farti conoscere e conoscere altre persone vegan? Iscriviti alla Mappa Vegana Italiana: http://www.mappaveganaitaliana.org
Potrai inserire i tuoi dati e proporre attività, abilità, idee e molto altro

Immagine
- giovedì 27 dicembre 2007, 20:59 da veganway
lleo ha scritto:No, no, non preoccuparti. Generalmente i problemi veri delle chitarre sono i manici "imbarcati" ossia curvi senza possibilità di porvi rimedio. Il tuo basta allentarlo un pò. Nel manico di una chitarra c'è un'asta metallica curva che corre per tutta la sua lunghezza e serve a regolare la curvatura del manico di volta in volta. Ad esempio la curvatura del manico cambia se non suoni per molto tempo, se cambia l'umidità, durante le stagioni, ecc. ecc. Ovviamente non è che devi stare continuamente a regolarlo.
Il tuo basterebbe allentarlo un pò ed abbassare capotasto e ponte, poi migliorerebbe parecchio.
Le corde dovresti camiarle perchè probabilmente sono sulla chitarra da quando l'hanno costruita.


Ah... menomale ^_^" Allora dico al negoziante che un amico mi ha suggerito queste possibili modifiche!
Le corde... hai suggerimenti per diametro e marche? Cosi' come sono che problemi possono dare?

Grazie!

Cris
"Alla carne non si rinuncia: dalla carne ci si libera. Chi dice il contrario sta facendo propaganda al soldo degli allevatori e dell'ottusita'." - Mare

---------------------------

"Vedere un mondo in un grano di sabbia
e un universo in un fiore di campo,
possedere l'infinito sul palmo della mano
e l'eternita' in un'ora."
- William Blake
Avatar utente
veganway
utente senior
 
Msg.: 2377
Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 12:07
Località: Busto Arsizio (Va)

- giovedì 27 dicembre 2007, 23:08 da lleo
Guarda Martin e D'Addario sono due delle marche più vendute. Le Martin durano un pò meno.
Come diametro per adesso ti conviene prendere le 0.10 - 0.47, quando avrai fatto il callo nel vero e proprio senso della parola prenderai quelle più grosse. Più è grosso il diametro, più è forte il suono.
Ce ne sono tremila tipi, ma di base sono tre: le silk and steel, le bronze e le phosphor bronze.
Le silk sono le più morbide e hanno un suono meno metallico delle altre due, perchè le corde rivestite, RE - LA - MI basso hanno l'anima interna in seta. Sono anche più morbide. Le bronze hanno un suono normalmente metallico, le phosphor bronze hanno il suono più squillante di tutte.
Per ora ti conviene prendere una muta (ossia il pacchetto di 6 corde) ed usare quelle, quando ci avrai preso la mano e l'orecchio ti converrà prendere una muta di ogni tipo e provarla per vedere quale tipo di suono preferisci.
Forse per te che inizi sarebbe ancora meglio prendere le Elixir: sono montate come standard su Lakewood e Larrivée (sono due marche di chitarre, la prima tedesca la seconda canadese). Hanno un suono più morbido e plastico e meno squillante delle altre, ma hanno un rivestimento credo chimico che fanno si che durino molto ma molto più delle altre. Man mano che le corde invecchiano le dita scorrono meno, mentre sulle corde rivestite sembra quasi che ci sia l'olio.
Magari le paghi un pò di più ma risparmierai sul lungo periodo. Anche queste ci sono extra light ossia 0.10 - 0.47
lleo
junior
 
Msg.: 87
Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2007, 23:52

- venerdì 28 dicembre 2007, 11:41 da veganway
lleo ha scritto:Guarda Martin e D'Addario sono due delle marche più vendute. Le Martin durano un pò meno.
Come diametro per adesso ti conviene prendere le 0.10 - 0.47, quando avrai fatto il callo nel vero e proprio senso della parola prenderai quelle più grosse. Più è grosso il diametro, più è forte il suono.
Ce ne sono tremila tipi, ma di base sono tre: le silk and steel, le bronze e le phosphor bronze.
Le silk sono le più morbide e hanno un suono meno metallico delle altre due, perchè le corde rivestite, RE - LA - MI basso hanno l'anima interna in seta. Sono anche più morbide. Le bronze hanno un suono normalmente metallico, le phosphor bronze hanno il suono più squillante di tutte.
Per ora ti conviene prendere una muta (ossia il pacchetto di 6 corde) ed usare quelle, quando ci avrai preso la mano e l'orecchio ti converrà prendere una muta di ogni tipo e provarla per vedere quale tipo di suono preferisci.
Forse per te che inizi sarebbe ancora meglio prendere le Elixir: sono montate come standard su Lakewood e Larrivée (sono due marche di chitarre, la prima tedesca la seconda canadese). Hanno un suono più morbido e plastico e meno squillante delle altre, ma hanno un rivestimento credo chimico che fanno si che durino molto ma molto più delle altre. Man mano che le corde invecchiano le dita scorrono meno, mentre sulle corde rivestite sembra quasi che ci sia l'olio.
Magari le paghi un pò di più ma risparmierai sul lungo periodo. Anche queste ci sono extra light ossia 0.10 - 0.47


Wow, che precisione, grazie infinite! :D Essendo vegan, non utilizzo seta, per cui vado di consiglio Elixir o D'Addario extra light 0.10 - 0.47! :)
Quindi di questo diametro sia per Elixir che per D'Addario devo cmq scegliere se bronze o phosphor bronze?
Ma per fare gli interventi a capotasto e ponte dovranno togliere le corde? Capotasto e ponte in pratica vanno "limati"?

Cris

ps: ma di te non ci dici niente? Come sei approdato qui? :)
"Alla carne non si rinuncia: dalla carne ci si libera. Chi dice il contrario sta facendo propaganda al soldo degli allevatori e dell'ottusita'." - Mare

---------------------------

"Vedere un mondo in un grano di sabbia
e un universo in un fiore di campo,
possedere l'infinito sul palmo della mano
e l'eternita' in un'ora."
- William Blake
Avatar utente
veganway
utente senior
 
Msg.: 2377
Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 12:07
Località: Busto Arsizio (Va)

- venerdì 28 dicembre 2007, 15:04 da lleo
Già non avevo pensato che fossi vegan. Comunque non credo ci sia da preoccuparsi, non penso che il materiale all'interno sia vera seta. Credo che sia artificiale, altrimenti le corde costerebbero un botto.
Comunque per non correre rischi vai sulle altre. Si, dipende dai tuoi gusti: le bronze sono squillanti, la phosphor bronze (ci sono anche le bright bronze) sono più squillanti.
Si, per abbassare capotasto e ponte le corde vanno tolte. Si può non togliere completamente, generalmente basta allentarle e spostarle, dopodichè si tolgono il capotasto ed il ponte e si limano (la parte inferiore) fino a che si raggiunge la misura scelta.
Io sono vegetariano, conoscevo questo sito e conosco qualche persona che ci viene o ci veniva. Seguendo un link in Vegan Home sono arrivato qui e ho visto il tuo annuncio sulla chitarra. Siccome la suono da qualche decina di anni ho pensato di risponderti per darti qualche consiglio.
Per il lavoro sulla chitarra: vedi se il negoziante è disposto a farlo o a farlo fare gratis, magari mettendogliela sul fatto che ti hanno consegnato una chitarra insuonabile. Poi digli di montarti una delle mute di corde che hai scelto e, una volta fatto il lavoro, fatti restituire il pacchetto ovviamente vuoto.
Ciao.
lleo
junior
 
Msg.: 87
Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2007, 23:52

- sabato 29 dicembre 2007, 13:55 da veganway
Per ora mi hanno risposto:

"regolare l'action della chitarra (abbassare le corde) è un intervento che facciamo in garanzia
il cambio corde invece è a pagamento"

Ma non ho capito se nella regolazione dell'action e' prevista anche la regolazione della curvatura del manico... Ho chiesto ma poi non ho avuto risposta, comunque sono d'accordo di portare la chitarra in negozio il 2 gennaio. Per le corde, non ho capito se intendono che mi fan pagare la muta, o anche l'intervento del cambio...

Cris
"Alla carne non si rinuncia: dalla carne ci si libera. Chi dice il contrario sta facendo propaganda al soldo degli allevatori e dell'ottusita'." - Mare

---------------------------

"Vedere un mondo in un grano di sabbia
e un universo in un fiore di campo,
possedere l'infinito sul palmo della mano
e l'eternita' in un'ora."
- William Blake
Avatar utente
veganway
utente senior
 
Msg.: 2377
Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 12:07
Località: Busto Arsizio (Va)

- domenica 30 dicembre 2007, 11:25 da lleo
Per regolare l'action bisogna togliere le corde, dato che ponte e capotasto vanno tolti e limati. In questo caso se ne approfitta per cambiare le corde. Questa operazione generalmente viene fatta pagare, a meno che non è offerta dal negoziante al momento dell'acquisto della chitarra. Se il liutaio (il tizio che si occupa della manutenzione/riparazione/costruzione delle chitarre) è onesto basterà che tu gli abbia detto che le corde sono alte e la chitarra è insuonabile per sapere cosa fare e come e dove agire.
Per questa volta gli farei anche cambiare le corde visto che in fatto di chitarra sei ancora a zero, ma già il prossimo cambio di corde dovresti farlo tu: il cambio delle corde e l'accordatura (il termine corretto è incordatura ma tutti dicono accordatura) è la prima cosa che chi si accinge a suonare la chitarra dovrebbe imparare, anche prima di imparare a suonare.
Per questo puoi chiedere al negoziante se ti fà assistere all'operazione sulla chitarra, poi puoi dare un'occhiata su internet che trovi di tutto.
Io ho controllato e ho trovato questi che ti possono essere utili:

http://www.youtube.com/watch?v=bBEM6R4ITCA&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=3R36pQOL54c&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=1rhdxCECcl4

http://www.youtube.com/watch?v=M5iuAZxZtjk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=sIhIjOFBl7g&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=NFdztTN9Z2Y&feature=related

Li ho linkati in ordine di utilità. Il primo tizio (australiano) è quello che devi seguire di più perchè fà la piegatura all'estremità della corda che va infilata nel ponte, ma l'estremità che si infila nella meccanica non è molto buona, è meglio come è fissata nel terzo e quarto video.
Il quinto è un tizio che cambia le corde controllando anche il manico, il quinto è solo per farti vedere che ci sono vari metodi di accordatura ma lascialo perdere perchè è il più laborioso.
Casomai per allenarti il momento che dovrai cambiare le corde in futuro, compera la muta che costa meno e provi con quella.
lleo
junior
 
Msg.: 87
Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2007, 23:52

- domenica 30 dicembre 2007, 12:19 da lleo

- domenica 30 dicembre 2007, 14:51 da veganway
:) Ehi, grazie per tutti i link! L'"incordatura" l'avevo fatta subito, anche se faticando un po'! 8) Ho seguito il metodo "base", quello per cui si preme il tasto di una corda per accordarne un'altra (scusa se non riesco a spiegarmi meglio ^_^").

Si', in effetti anche su un libro che avevo preso in prestito in biblioteca c'era la spiegazione del cambio corde, ma i tuoi link a video saranno molto piu' immediati! :) In ogni caso, dato che stavolta gia' devon togliere loro le corde, in effetti approfitterei... ma secondo te quanto puo' costare un intervento del genere?...

Poi, un'altra cosa: per quanto riguarda il suono delle corde... per caso hai dei link dove posso ascoltare il tipo di suono delle bronze rispetto alle phosphor bronze?

Sei davvero prezioso, grazie! :D

Cris
"Alla carne non si rinuncia: dalla carne ci si libera. Chi dice il contrario sta facendo propaganda al soldo degli allevatori e dell'ottusita'." - Mare

---------------------------

"Vedere un mondo in un grano di sabbia
e un universo in un fiore di campo,
possedere l'infinito sul palmo della mano
e l'eternita' in un'ora."
- William Blake
Avatar utente
veganway
utente senior
 
Msg.: 2377
Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 12:07
Località: Busto Arsizio (Va)

- domenica 30 dicembre 2007, 14:56 da veganway
Altra cosuccia che mi e' tornata in mente guardando uno dei video: l'altro giorno quando ho fatto le foto ho notato che la chitarra e' un po' opaca per via di ditate varie in alcuni punti... che tipo di panno mi consigli di usare per pulirla senza graffiarla? Ho sempre l'angoscia in questi casi, perche' mi e' capitato diverse volte di usare panni fatti apposta per gli occhiali per pulirli, e graffiare le lenti!! :shock: In casa ho dei panni in microfibra... e poi ho, appunto, quelli piccoli per gli occhiali... dici che qualcuno di questi puo' andar bene?

Cris
"Alla carne non si rinuncia: dalla carne ci si libera. Chi dice il contrario sta facendo propaganda al soldo degli allevatori e dell'ottusita'." - Mare

---------------------------

"Vedere un mondo in un grano di sabbia
e un universo in un fiore di campo,
possedere l'infinito sul palmo della mano
e l'eternita' in un'ora."
- William Blake
Avatar utente
veganway
utente senior
 
Msg.: 2377
Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 12:07
Località: Busto Arsizio (Va)

- domenica 30 dicembre 2007, 15:11 da veganway
lleo ha scritto:Dimenticavo: questi sono per quando diventerai bravo.
8)


Che bravo! :) ^_^" Io al momento mi accontenterei di imparare un po' di accordi per accompagnare qualche canzone senza pretese! ;) Cosi' sarei gia' parecchio soddisfatto! :D

Cris
"Alla carne non si rinuncia: dalla carne ci si libera. Chi dice il contrario sta facendo propaganda al soldo degli allevatori e dell'ottusita'." - Mare

---------------------------

"Vedere un mondo in un grano di sabbia
e un universo in un fiore di campo,
possedere l'infinito sul palmo della mano
e l'eternita' in un'ora."
- William Blake
Avatar utente
veganway
utente senior
 
Msg.: 2377
Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 12:07
Località: Busto Arsizio (Va)

- lunedì 31 dicembre 2007, 11:46 da lleo
Per l'accordatura si procede come hai detto, premi il quinto tasto sulla sesta corda per ottenere il suono della quinta suonata a vuoto. Discorso identico per tutte le altre tranne che per la terza corda che va premuta al quarto tasto anzichè al quinto.
Guarda, qui un cambio di corda lo fanno pagare intorno ai 12-15 euro che è una rapina a mano armata, contanto che una muta costa dai 7 ai 10 euro. Però essendo la prima volta può andare. L'importante è che ti facciano il lavoro fatto bene.
una volta che hanno fatto tutte le regolazioni del caso, prova la chitarra in negozio facendo accordi su tutta la tastiera e vedi se è più comoda e riesci a suonare meglio, altrimenti diglielo subito.
lleo
junior
 
Msg.: 87
Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2007, 23:52

- martedì 1 gennaio 2008, 19:10 da veganway
lleo ha scritto:una volta che hanno fatto tutte le regolazioni del caso, prova la chitarra in negozio facendo accordi su tutta la tastiera e vedi se è più comoda e riesci a suonare meglio, altrimenti diglielo subito.


Ehm... ma io ancora non ne so fare... ^_^" Ho provato giusto Mi minore, La minore e Do maggiore... (e ancora fatico a ricordare solo questi ^_^") :oops:

Cris
"Alla carne non si rinuncia: dalla carne ci si libera. Chi dice il contrario sta facendo propaganda al soldo degli allevatori e dell'ottusita'." - Mare

---------------------------

"Vedere un mondo in un grano di sabbia
e un universo in un fiore di campo,
possedere l'infinito sul palmo della mano
e l'eternita' in un'ora."
- William Blake
Avatar utente
veganway
utente senior
 
Msg.: 2377
Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 12:07
Località: Busto Arsizio (Va)

- mercoledì 2 gennaio 2008, 13:46 da lleo
Scusa avevo dimenticato il fatto della pulizia. I pannetti in microfibra sono perfetti. Puoi usare dei prodotti appositi ma è meglio quelli che non contengono alcol così da non rovinare la verniciatura. Spesso e volentieri basta il fiato, così come dicono anche i migliori liutai. E poi olio di gomito e panno in microfibra. Per la tastiera invece ci sono dei prodotti tipo lemon oil (olio al limone) che servono a sgrassala, a pulirla e ad impregnarla così da non farla seccare troppo.
Ma quello va dato al massimo una volta l'anno.
lleo
junior
 
Msg.: 87
Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2007, 23:52

- giovedì 3 gennaio 2008, 20:13 da veganway
Grazie per i consigli sulla pulizia! :)

Oggi sono stato al negozio a portare la chitarra. C'era un'altra persona rispetto a quella che me l'aveva venduta, ma non importa. Il fatto e' che ha preso in mano la chitarra e detto che secondo lui non era alta, anzi, per lui era perfetta, pero' che e' una cosa soggettiva...
Inoltre, ha detto che l'effetto "friggitura" del Mi basso (che io credevo fosse dovuto ad una cattiva accordatura) e' accentuato quando l'action e' piu' bassa... :(
Mi ha messo in crisi anche sul cambio corde, perche' ha detto che l'action/tensione va regolata poi di conseguenza... (quindi se le cambiassi io dovrei cmq portare la chitarra a far sistemare di nuovo?) Che piu' sono sottili le corde piu' il suono e' meno intenso, ecc... Insomma, secondo lui la chitarra andava bene cosi'... Ha anche guardato il manico e detto che era curvato nel modo giusto... Non sapevo cosa fare, e alla fine ho detto di procedere con l'abbassamento dell'action e col cambio corde... Ho preso le Elixir 0.10-0.47 bronze (unica scelta, ultimo pacco tra l'altro!)... Costano 20 euro, piu' 9 euro di intervento per la sostituzione... Non so... speriamo in bene, perche' ora la cifra totale che ho speso e' salita a 218 euro (borsa, diapason, tracolla compresi)... :roll:

Boh, sono disorientato.... Ulteriormente dal fatto che non appena ha preso in mano la chitarra, la persona in questione ha detto "ah, bell'accordatura...!" in tono ironico... Sapevo gia' che il Mi basso non era accordato, perche' avevo seguito un video su youtube di Massimo Varini prima di prendere il suo corso completo, ma era tagliato alla fine, e quindi rimaneva proprio il Mi basso da accordare... Pero' le altre corde avevo fatto fatica ad accordarle, e alla fine mi pareva suonassero come si sentiva nel video... quindi mi sono depresso molto... :cry:

Che dici? Io, puo' sembrare stupido, ma davvero, sono disorientato ed anche avvilito... :(

Grazie

Cris
"Alla carne non si rinuncia: dalla carne ci si libera. Chi dice il contrario sta facendo propaganda al soldo degli allevatori e dell'ottusita'." - Mare

---------------------------

"Vedere un mondo in un grano di sabbia
e un universo in un fiore di campo,
possedere l'infinito sul palmo della mano
e l'eternita' in un'ora."
- William Blake
Avatar utente
veganway
utente senior
 
Msg.: 2377
Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 12:07
Località: Busto Arsizio (Va)

- giovedì 3 gennaio 2008, 20:31 da antocesarina
veganway ha scritto:Boh, sono disorientato.... Ulteriormente dal fatto che non appena ha preso in mano la chitarra, la persona in questione ha detto "ah, bell'accordatura...!" in tono ironico... Sapevo gia' che il Mi basso non era accordato, perche' avevo seguito un video su youtube di Massimo Varini prima di prendere il suo corso completo, ma era tagliato alla fine, e quindi rimaneva proprio il Mi basso da accordare... Pero' le altre corde avevo fatto fatica ad accordarle, e alla fine mi pareva suonassero come si sentiva nel video... quindi mi sono depresso molto... :cry:


Ma che te frega!!!

Non ti permettere di avvilirti! Queste sono le solite battute da chi si sente di starci davvero *inside*.... lascia stare ste ridicolaggini e goditi la tua passione!

:-)
Avatar utente
antocesarina
utente senior
 
Msg.: 1290
Iscritto il: lunedì 12 giugno 2006, 20:13
Località: Malanu

PrecedenteProssimo

Torna a Bacheca degli annunci: MAPPA VEGANA ITALIANA

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti