"Lavare i capelli senza tensioattivi"

Il trucco c'è, ma è cruelty-free: cosmetici autoprodotti, naturali, biologici, non testati su animali...

Moderatore: Sunny

"Lavare i capelli senza tensioattivi" - mercoledì 13 dicembre 2006, 19:35 da Vera
Un argomento che penso troverete molto interessante. :wink:

Lucrezia ha scritto:Ora sto usando:
Polvere seva ayurveda detergente per capelli -inci: Acacia concinna, emblica officinalis, soya mungo, petali di rosa, noci del sapindo, vetiver, neem.
Questa polere si usa come l'hennè, si aggiunge acqua e si ottiene una pastella color mattone con cui si frizionano i capelli bagnati, come fosse uno shampoo, e poi si sciacqua. Pulisce benissimo ma i capelli non si aggrovigliano. E' facile da sciacquare, a differenza dell'hennè. Il potere pulente è dato dalle noci del sapindo perchè i gusci contengono una saponina molto delicata usata un tempo in india prima dell'avvento del sapone, come si utilizzava qui la saponaria (ho provato anche il decotto di quest'ultima ma non mi piace come lascia i capelli, rimangono sporchi).

Alternato a questo rimedio uso un pastrocchio che faccio da me, composto da un cucchiaio di cassia e uno di indigo e/o lawsonia, mescolati ad acqua più tre-quattro gocce di o.e. di bergamotto/lavanda. Uso anche questo come se fosse uno shampoo, l'intruglio lo faccio molto liquido perchè è più facile da rimuovere con l'acqua. Di solito lo preparo la sera prima affinchè le erbe macerino un po'.

Come condizionanti uso soltanto: ultimo risciacquo con acqua+lievito di birra secco, e sulle lunghezze l'ormai famoso gel ai semi di lino di Barbara 3.

ogni tanto uso anche i fanghi del mar morto... come shampoo . L'argilla è anche un'ottimo rimedio, ma elettrizza un po' troppo, e come giustamente insegna dafne è basica, quindi fa un gran bene alla cute ma non alle lunghezze. Meglio quella bianca, comunque.

Anche le frizioni di oli essenziali e acqua distillata sono abbastanza pulenti, e lasciano un gradevolissimo senso di freschezza.

C'è poi un prodotto logona che avrei voluto provare, ma non sono riuscita a trovarlo, se non sul sito della logona che è in tedesco e non ci capisco una mazza. E' uno shampo senza tensioattivi:
Shampoo Lavaerde cosmetica naturale senza tensiottattivi
Composizione : acqua,Hectorite,glicerina,alkohol,Melia Azadirachta(Neem extract),Pogostemon,Cablin(Patchouli oil).
Quest'ultimo lo fanno sia in polvere che liquido.

Fin'ora debbo dire che mi trovo bene, sono settimane che non uso tensioattivi. Li ho lavati oggi con la polvere ayurvedica e sono puliti, usandone un cucchiaio diluito in molta acqua.
Secondo me tutto è soggettivo però, i miei capelli evidentemente erano intossicati dai tensioattivi, avendoli io sempre dovuti lavare spesso, inoltre odiano balsami e condizionanti, a meno che non siano materie grezze, come il lievito e le mucillagini dei semi.
Diciamo che almeno ho parzialmente risolto il problema dell'iperproduzione sebacea e dei capelli che si sporcano facilmente.


dafne ha scritto:Lucrezia, io ce l'ho la Lavaerde!
Fondamentalmente e' argilla (Ghassoul).. Io mi sono trovata male, difficile da spalmare e non ho notato effetti pulenti... Se vuoi provarla pero' te la mando che io non so come usarla :)


dafne ha scritto:Ti dispiace che l'abbia splittato? Secondo me l'argomento merita un thread a parte!

Aggiungo che io per lavarli uso anche henne' + una farina a caso (di solito quella di legumi) e funziona benissimo :)


leprotta ha scritto:Ciao Lucrezia, è interessante questa cosa della polvere seva ayurveda però io non l'ho mai vista ed è la prima volta che la sento nominare, sai dirmi dove la potrei trovare?? :D


Lucrezia ha scritto:il fango rassoul fa parte della linea lavaerde ma è un'altro prodotto rispetto a quello di cui ho postato l'inci. Questo fango è praticamente argilla e me ne ha parlato raffa, che lo usa con buoni risultati. Quello di cui parlo io è a base di soli vegetali polverizzati, non c'è nulla di minerale, l'effetto pulente è dato dall'estratto di neem (l'ho letto su promiseland).

Per quanto riguarda la polere seva ayurveda, l'ho acquistata dal sito www.yogashop.it , anche se le spese di spedizione sono elevatissime. Però si può andare sul sito www.dhanvantari.it e mandare una mail per chiedere se esiste un punto vendita nella tua città. In questo sito trovi la descrizione di tutti i prodotti di questa linea.


Lucrezia ha scritto:
dafne ha scritto:Ti dispiace che l'abbia splittato? Secondo me l'argomento merita un thread a parte!

Aggiungo che io per lavarli uso anche henne' + una farina a caso (di solito quella di legumi) e funziona benissimo :)


Non mi dispiace affatto, anzi, così abbiamo l'occasione di confrontare esperienze diverse.

Infatti questa proprietà della farina di legumi è piuttosto interessante. La farina di ceci magari andrebbe bene? Ho letto che in medio oriente, oltre che come cibo, viene utilizzata per detergere la pelle. Anche la cassia fa parte della famiglia delle leguminose.
Riporto inoltre alcune informazioni che ho trovato mentre facevo ricerche sui legumi:

I DETERGENTI VEGETALI

E' questo un argomento, ben poco noto ed applicato, data l'enorme pubblicità che sottolinea quelli di sintesi. Eppure molte popolazioni del mondo (specialmente quelle primitive) si servono unicamente di essi.
La polpa di banana e il passato di mele cotte sono già due detergenti naturali ottimi, agendo elettrostaticamente sullo sporco (di segno positivo), mentre i tensioattivi, per lo più disortodermici, agiscono in senso chimico-fisico delipidizzando troppo pelle e capelli.
Ecco tre ricette di cosmetici naturali detergenti: crema aggrumata, preparata a partire dalle bucce di arancia o limone; latte di mandorle dolci; gelatina di cotogno e polvere di pulizia a base di saponaria. Nel primo caso agiscono le pectine dell'albero delle bucce; nel secondo l'olio e le emicellulose della mandorla; nel terzo le mucillagini; nel quarto le saponine della radice. Anche la polpa della papaia, quella della manioca e della patata, le farine cotte di semi di lino, di legumi e le gelatine di farina di semi di carrube hanno un potere detergente notevole.

http://www.benessere.com/bellezza/cosm_nat.htm


Leucci1 ha scritto:Scusatemi ma io non sto capendo una cosa:a cosa serve lavarsisenza tensioattivi? :oops: Ha effetti positivisui capelli, cioè li fa più lucid,più morbidi o cosa? E' che mi interessa questo metodo però prima di provare vorrei capire per bene


pozionemagica ha scritto:
Lucrezia ha scritto:il fango rassoul fa parte della linea lavaerde ma è un'altro prodotto rispetto a quello di cui ho postato l'inci. Questo fango è praticamente argilla e me ne ha parlato raffa, che lo usa con buoni risultati. Quello di cui parlo io è a base di soli vegetali polverizzati, non c'è nulla di minerale, l'effetto pulente è dato dall'estratto di neem (l'ho letto su promiseland).


:roll: ....non vorrei deluderti ma l'hectorite è il nome scientifico del rhassoul, che è appunto un argilla ricca di saponine (così come l'argilla bianca si chiama scientificamente "caolino". te lo dico perché io ho il rhassoul in polvere e l'inci è proprio hectorite e basta, fra l'altro lo puoi verificare anche su internet!
Quindi il tuo shampoo è semplicemente un fango di rhassoul già pronto, cui hanno aggiunto cioè già acqua, glicerina, alcohol e alcune piante. Il fango quindi è la base del prodotto che hai indicato.


Lucrezia ha scritto:Ah, vedi l'ignoranza...non avevo controllato tutte le voci dell'inci... Meno male che me l'hai detto, così evito di cercarlo inutilmente. Sarà anche un ottimo prodotto, ma preferisco orientarmi sui prodotti a base solo vegetale. Come ho detto ho provato a pulire i capelli con fanghi e argille, ma il risultato non mi esalta e non c'è paragone con le polveri vegetali.
Raffa per esempio si trova benino con il fango, Dafne dice che non nota effetti pulenti: è tutto molto soggettivo, però i componenti basici continuano a perplimermi.


pozionemagica ha scritto:De nada :mrgreen:
'scolta ma con la farina, quando la usi, come fai ?
Ero tentata, avrei in casa quella di grano saraceno che ho letto sul web essere detergente come quella di legumi e una volta anche Lola su promiseland diceva di averla usata su viso e corpo...
Come la prepari tu, solo con acqua o anche qualche olietto ? E quanto la tieni ?
Vorrei provare visto che dici che pulisce :wink:


Lucrezia ha scritto:Non ho ancora provato la farina di legumi... :oops: è Dafne che mi ha dato l'idea, devo ancora procacciarmela. Lei la usa con l'hennè, penso che si possa usare anche da sola facendo un pappone con l'acqua calda. Buona a sapersi anche la dritta sul grano saraceno!


leprotta ha scritto:grazie Lucrezia allora proverò a chiedere a quel sito dove la posso trovare nella mia città!!! :D
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 19:38 da Vera
Lucrezia ha scritto:
Leucci1 ha scritto:Scusatemi ma io non sto capendo una cosa:a cosa serve lavarsisenza tensioattivi? :oops: Ha effetti positivisui capelli, cioè li fa più lucid,più morbidi o cosa? E' che mi interessa questo metodo però prima di provare vorrei capire per bene


Da quando non uso più tensioattivi sia per i capelli che per il corpo, ho notato che c'è una miglior seboregolazione, ovvero:
- non ho bisogno di mettere un olio idratante dopo il bagno
- i capelli si ingrassano meno velocemente e anche il sebo che viene prodotto è diverso
- i capelli sono più corposi, non si aggrovigliano, non ho bisogno del balsamo, l'indigo mi dura il doppio, fastidi alla cute 0.

Per il bagno uso sale, oli essenziali, ogni 10 giorni uso il guanto + sapone da Hammam o Sapone di aleppo per rimuovere le cellule morte, o un bello scrub con la farina di riso o fanghi.
Per i capelli il sapone non va bene e quindi non uso tensioattivi mai.


Milla ha scritto:ma per tensioattivi cosa intendi di preciso?


Lucrezia ha scritto:
Milla ha scritto:ma per tensioattivi cosa intendi di preciso?


I tensidi (o tensioattivi) sono sostanze detergenti di superficie che hanno in comune una struttura 'ambivalente' a doppia affinità che comprende:
-> una parte lipofila (catena idrocarburica), liposolubile che deve solubilizzare lo sporco ed il grasso;
-> una parte idrofila (raggruppamento polare), idrosolubile, che deve consentire al tensioattivo di solubilizzarsi nell'acqua e di portar via i composti grassi durante il risciacquo.

l'effetto lavante di uno shampoo comincia con la sua capacità di 'bagnare' lo sporco contenuto nel sebo che circonda il capello. Le basi lavanti sono agenti tensioattivi (o 'tensidi') che si collocano nell'interfaccia tra l'acqua del lavaggio con lo sporco ed il grasso da eliminare.

Questo materiale viene quindi emulsionato e disperso nell'acqua e deve poter essere eliminato con l'acqua di risciacquo.

Sottolineiamo che l'effetto 'lavante' non è assolutamente proporzionale alla quantità di schiuma prodotta, pur cosi apprezzata dall'utente.

I detergenti di sintesi possono essere classificati in 4 gruppi:

1) tensioattivi anionici in cui la parte polare idrofila è caricata negativamente, sono i pilastri dell'azione lavante di uno shampoo in quanto poco costosi e poco irritanti.

-> I solfati di alcol grassi sono molto apprezzati in quanto hanno buone proprietà detergenti, emulsionanti e schiumogene. Esistono sotto forma di sali di sodio, di ammonio o di trietanolammina. Poiché mancano di dolcezza, vengono addizionati con altri tensioattivi per ovviare alla loro aggressività nei confronti della cheratina.
-> Alcuni prodotti anionici hanno una maggiore dolcezza, ma spesso sono anche meno detergenti e meno schiumogeni: gli alchileterosolfati, i lipoaminoacidi, i solfosuccinati, gli isetionati, i sarcosinati...

2) tensioattivi cationici, in cui la parte polare idrofila è caricata positivamente, sono poco utilizzati.

-> Di potere schiumogeno e detergente mediocre, sono irritanti per gli occhi, vengono talvolta utilizzate due loro qualità:
azione battericida e micostatica (utilizzo come agente antiforfora);
forte affinità per la cheratina del capello alla quale danno dolcezza e brillantezza, facilitano lo sbrogliamento dei capelli e ne diminuiscono l'elettricità statica.
-> Di questo gruppo fanno parte i sali amminici (ossido aminico) e i sali dell'ammonio quaternario (alchiltrilnetilammonio, alchildimetilbenzilammonio). Incompatibili con gli anionici, sono sostituiti dai polimeri cationici.

3) tensioattivi anfoteri hanno una struttura bipolare che varia in funzione del pH con formazione di anioni in ambiente basico, di cationi in ambiente acido.
-> Sono buoni agenti lavanti, poco schiumogeni, sono in generale ben tollerati e abbastanza costosi. Vengono utilizzati in associazione con tensioattivi anionici.
-> Ne esistono tre classi importanti: le betaine, i derivati dell'imidazolina, gli aminoacidi N-alchilici.

4) tensioattivi non ionici non hanno carica elettrica.
E' la ripetizione dei gruppi 'ossietilene' che esercita la funzione solubilizzante nell'acqua (invece delle teste polari).
- Abbastanza costosi, hanno buona capacità detergente con scarso potere schiumogeno.
Per la loro eccellente tollerabilità vengono generalmente considerati i più dolci dei tensioattivi.
La mancanza di capacità schiumogena soddisfa però poco gli utenti e fa sì che vengano soprattutto utilizzati come detergenti ausiliari, in associazione con altri tensioattivi.
Tra i tensioattivi non ionici ricordiamo: i Tweens (esteri poliossietilenici di sorbitolo), gli eteri di poligliceroli, la alcanolammine.

www.salusmaster.it


Lucrezia ha scritto:
shahla ha scritto:
Milla penso che lei intenda anche i tensioattivi bio.. O sbaglio?


Infatti non sbagli, intendo proprio tutti, pure quelli "bio" come il coco glucoside , anche se sono delicatissimi, sempre tensioattivi sono.


Milla ha scritto:capito, più o meno.
e queste argille come esplicano la funzioe lavante?


danie ha scritto:La farina di grano saraceno! Accidenti, ogni volta me ne dimentico.
Avevo fatto anche una prova ugendomi le mani con dell'olio (di oliva, quindi abbastanza viscoso) e poi passandomi la pappetta di farina di grano saraceno e acqua.....e in effetti toglie via l'unto ed è come lavarsi le mani con un detergente. Ma poi puntualmente mi dimentico di passare ai fatti e usarla per i capelli :?


shahla ha scritto:Voglio provarla!
La mia paura è che dopo facci afatica a levarsi e rimangano più sporchi di prima :roll:


Lucrezia ha scritto:Ogni tipo di tetergente naturale agisce in un modo specifico, tramite saponine, pectine o altre sostanze. Anche il "fango Rassoul" provato da dafne contiene saponine, le altre argille normalmente invece agiscono assorbendo lo sporco e creando un ambiente ostile ai batteri.Sono meglio i detergenti vegetali per i capelli lunghi, e non minerali.


Arya ha scritto:
Polvere seva ayurveda detergente per capelli


Si compra in erboristeria?? :(
Cmq ho usato 2 volte il metodo di cui parlavi in un altro topic, cioé di lavare i capelli, sostanzialmente, con l'henné neutro.. la prima volta ho aggiunto limone ma il risciacquo non è andato molto bene... la seconda volta ho usato solo l'henné e il mattino dopo avevo dei capelli favolosi, più voluminosi :shock: E si sono sporcati anche con un giorno di ritardo :D Quindi, Lu, seguirò ogni tuo consiglio :hugg:
L'altro giorno, sul treno, ho parlato con una ragazza dai capelli luuunghi e, dato il suo colore particolare sul rossiccio, le ho chiesto se usasse l'henné... e mi ha detto che lo usava da 8 anni e che le aveva regolarizzato i capelli grassi e li aveva resi meno fini :hearts: continuo a sperare capiti anche a me!! :angel:


Lucrezia ha scritto:Aggiornamento: ho provato la farina di ceci facendo un pappone con acqua tiepida. Direi che è addirittura meglio della polvere seva ayurveda che costa un occhio. Pulisce benissimo e addirittura senza saponine! Non mi sono rimasti residui sui capelli, sono corposi ma lucidi, devo solo vedere in quanto tempo si risporcano i capelli. Tutto ciò per un euro al kilo, troppo bello per essere vero! Grazie Dafne...


Irene ha scritto:la farina di ceci? allora la provo pure io!!!
ma fammi capire, fai il pappone, lo metti in testa, lasci riposare e risciacqui, oppure che procedimento usi?
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 19:43 da Vera
Lucrezia ha scritto:
Irene ha scritto:la farina di ceci? allora la provo pure io!!!
ma fammi capire, fai il pappone, lo metti in testa, lasci riposare e risciacqui, oppure che procedimento usi?


Si, proprio così, l'ho lasciato solo due tre minuti perchè avevo fretta, e avevo aggiunto un po' di indigo per tenere vivo il colore. Tra l'altro si mescola e spalma benissimo perchè è fine fine...


Rosa ha scritto:Questa cosa mi interessa parecchio, sia perchè non si inquina per niente! ma anche perchè i miei capelli sono un pò capricciosi e devo cambiare spesso shampoo perchè magari dentro lo shampoo ci sono dei condizionanti che i miei capelli dopo un pò odiano!! insomma, a volte vorrei qualcosa che lavasse soltanto!! ma stavo pensando: l'amido di frumento e la farina di grano duro non dovrebbero anche loro avere un effetto lavante? :roll: non mi ricordo chi me lo disse un pò di tempo fa, a voi risulta???


Lucrezia ha scritto:due - tre cucchiai e aggiungo acqua finchè non diventa una crema.
Se vuoi un effetto anche riflessante ci aggiungi un cucchiaio di hennè del colore che vuoi. Però il risciacquo sarà più difficile.


saretta ha scritto:Mi ispira molto questa cosa...anche perchè ho sempre un forte prurito sulla cute dopo lo shampoo, anche quello bio..è stressante!!
Corro a comprarmi la farina di ceci!una domandina stupida...ma l'odore? dopo il lavaggio che odore rimane in testa? se aggiungo qualche goccia di lavanda può andare?grazie per i consigli, proverò al più presto!


Lucrezia ha scritto:Non mi pare che resti l'odore, comunque un paio di gocce di o.e. di lavanda non possono fare che bene!


saretta ha scritto:ora che ci penso ho uno shampoo solido LUSH con le lenticchie...lava benissimo i capelli, però dentro c'è qualcosa che mi irrita un sacco la cute, ora lo uso come sapone per le mani!


aiko17 ha scritto:Bella questa cosa! Secondo voi io che ho i capelli tendenti al grasso, con forfora, mossi e sfibrati cosa dovrei usare?
E soprattutto come lo uso? No, perchè non sono una che sperimenta molto e vorrei andare+o- sul sicuro.
Grazie (anche da parte dei miei capelli!)


dafne ha scritto:Sono contenta ti sia trovata bene con i ceci, Lucrezia :D

Per il Lavaerde ti mando un pm io appena torno a casa a Verona :)

Aiko, e' pressoche' impossibile andare sul sicuro con i prodotti per capelli... E tantomeno dare consigli cosi' generali! Se non sbaglio Lucrezia diceva di avere capelli grassi quindi questo metodo potrebbe essere utile anche a te :)


Lucrezia ha scritto:
aiko17 ha scritto:Bella questa cosa! Secondo voi io che ho i capelli tendenti al grasso, con forfora, mossi e sfibrati cosa dovrei usare?
E soprattutto come lo uso? No, perchè non sono una che sperimenta molto e vorrei andare+o- sul sicuro.
Grazie (anche da parte dei miei capelli!)


Sì, anch'io li ho tendenti al grasso, potresti provare anche tu la poltiglia con farina di ceci e per la forfora aggiungere qualche goccia di o.e. di lavanda o tea tree oil (per la forfora).


leprotta ha scritto:ho trovato la polvere seva ayurveda per i capelli!!! :D l'ho presa al negozio yoga shop a Milano in zona navigli porta genova!! la polvere come dice Lucrezia mischiata con l'acqua produce una pappetta color mattone scuro ... direi che sembra miso (anche per l'odore) , quello che si mangia non so se qualcuna di voi lo ha mai provato^_^ nelle istruzioni dice di usarla esclusivamente dopo l'applicazione con l'olio, i capelli poi vengono belli puliti^_^ il prezzo però non è stato molto economico ( circa 16 eurini per 400 grammi :( ) e poi per lavare i miei capelli ne ho usati di più di 3 cucchiai (colmi :roll: ) in pratica un vero salasso :( credo che farò anche io delle prove con altre farine perchè come costo diventerebbe insostenibile
sto pensando solo una cosa: ma queste pappette di polvere seva o di farine di legumi avranno un ph adatto ai capelli?? :| io nel dubbio per l'ultimo risciacquo ho usato comunque l'aceto 8-[


Lucrezia ha scritto:Secondo me puoi usarne anche meno diluendola moltissimo, anche se il composto è molto liquido pulisce benissimo lo stesso (perchè è molto concentrato).
Per il Ph, non so essere precisa, bisognerebbe misurarlo. Di sicuro sarà acido e non alcalino, perchè le saponine hanno un ph acido, e sono contenute non solo nella povere seva (precisamente nelle noci del sapindo) ma ho scoperto anche nei ceci e in tutti i legumi, e tra l'altro son proprio quelle che, ingerite, fanno abbassare il tasso di colesterolo nel sangue.
Aspettiamo comunque altre opinioni, la tua osservazione è molto appropriata.
In effetti la polvere seva costa un botto e se i ceci hanno l'effetto che ho visto ho risolto i miei problemi. Volevo provare anche il grano saraceno, come avevan consigliato altre ragazze.
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 19:45 da Vera
Lucrezia ha scritto:Scusa, ma tu hai usato anchel'olio seva? A me pareva semplice olio di sesamo addizionato a estratti di erbe come l'Emblica officinalis (amla), l'Eclipta alba e l'Indigofera tinctoria. Costava anche quello un casino, inoltre, a parte che si potrebbe fare tranquillamente in casa, per me è troppo unto da mettere sulla cute.


leprotta ha scritto:sì Lucrezia ho usato l'olio seva clima freddo, non è che unga molto più degli altri ma ... puzza da far spavento èé però alla fine i capelli sono risultati lucidissimi anche se nelle punte un po' secchi ma le punte è già un po' che medito di tagliarle :| comunque a quel prezzo con l'olio non mi beccano più e nemmeno per la polvere :( con la farina di grano saraceno ho già provato ed è ottima tranne che per una cosa: il risciacquo che è lunghissimo e ti restano sempre delle tracce che alla fine sembrano forfora, forse con la farina di ceci o lenticchie o soja potrebbe andare meglio ma bisogna provare :-k


Lucrezia ha scritto:Mmm, buono a sapersi. Allora ho fatto bene ad evitare, su di me gli oli non funzionano molto bene, mi restano pastrugnosi.
La farina di di ceci si toglie abbastanza con facilità, certo che guardando la lunghezza e la massa dei tuoi capelli, per te diventa tutto più laborioso, lo capisco. Dai miei, lisci e sottili e alle scapole tutto si sciacqua con facilità.
Fammi sapere, mi raccomando... :)


Lucrezia ha scritto:Aggiornamento: con la farina di ceci rimengono abbastanza puliti, anche senza l'ultimo risciacquo con il lievito di birra secco, che secchicchia un po' le punte. Sono entusiasta!!!!!!!!!!!!!!!!!! Forse ho trovato la mia pozione magica. Il gel ai semi di lino lo mantengo però.
Che dite lo provo anche in piscina? Già emanavo nelle docce odore di intingoli e lievito di birra, ora odore di cecina... l'ultima volta c'erano delle tipette che dicevano: "Ma che è sto odore di forno? stanno sfornando il pane? Che schifo!"


pozionemagica ha scritto:Lucrezia, ascolta.....io ho provato con la farina di grano saraceno e lava bene però dopo mi sono rimasti diversi residui tra i capelli, perché non è finissima e ha dei granelli più grandi....
Quella di ceci non ha qs inconveniente anche lei ? A te sono rimasti briciolini nei capelli (non è molto bello, sembra di avere la forfora :cry: )??
grazie !


Lucrezia ha scritto:no, è andata via perfettamente, provala, magari elimini l'inconveniente, perchè in effetti è molto fine.


danie ha scritto:Lucrezia, ho rifatto l'indigo con un pò di lawsonia (tipo la terza volta di seguito e infatti a poco a poco si stanno scurendo sempre di più...mi sono fissata che li voglio neri) e per non togliere troppo colore dopo l'indigo non ho fatto lo shampo MA ho messo un pò di maschera della Garnier e poi ho risiacquato. Ora si sono asciugati ma sono piuttosto impappati...ma non voglio fare uno shampo normale con tensioattivi. Non è il cuoio capelluto ad essere impappato, ma solo i capelli. Che mi consigli? Gli shampi che fai a base di indigo e cassia riescono a pulire il capello oltre che la cute?

Grazie.


zia Lobelia ha scritto:oggi ho comprato la farina di ceci biologica, venerdi la sperimento. Intanto sto cercando sul web cereali +saponina e mi è venuto fuori che...

Quinoa
È una pianta originaria del Sud America, appartente alla stessa famiglia degli spinaci. Viene utilizzata fin dai tempi degli Incas e degli Aztechi.
I suoi semi sono piccoli come quelli del miglio, ma più schiacciati, contengono circa il 60% di carboidrati e l'11% di proteine di valore biologico piuttosto alto, addirittura paragonabile a quello dei formaggi.
È anche una buona fonte di fosforo, potassio, manganese. È priva di glutine, quindi può essere assunta dai soggetti colpiti da morbo celiaco.
I semi di Quinoa sono rivestiti da una sostanza, la saponina, che li protegge dalle aggressioni degli uccelli e degli insetti. Questa sostanza è molto amara e quindi va rimossa prima della cottura, lavando accuratamente i semi prima di cuocerli.
Tostando i semi prima per qualche minuto prima di bollirli si incrementa notevolmente il sapore di questo cereale. La cottura è veloce, 10-15 minuti in acqua bollente.
Può essere utilizzato come gli altri cereali, per preparare zuppe e minestre, o per accompagnare carne e verdure.


fonte: http://istantinfiniti.splinder.com/archive/2004-02


dafne ha scritto:Ho trovato questo pdf su scholar.google.com !
Si trovano cose veramente interessanti :shock:

http://www.dweckdata.com/Published_papers/Haircare.pdf

Verso il fondo c'e' la parte sugli shampoo.


Lucrezia ha scritto:
danie ha scritto:E' che stamattina avevo provato sulle mani, ed era rimasto l'odore di legume...però non avevo provato a mettere nessuna goccia di o.e.

Lucrezia, ho rifatto l'indigo con un pò di lawsonia (tipo la terza volta di seguito e infatti a poco a poco si stanno scurendo sempre di più...mi sono fissata che li voglio neri) e per non togliere troppo colore dopo l'indigo non ho fatto lo shampo MA ho messo un pò di maschera della Garnier e poi ho risiacquato. Ora si sono asciugati ma sono piuttosto impappati...ma non voglio fare uno shampo normale con tensioattivi. Non è il cuoio capelluto ad essere impappato, ma solo i capelli. Che mi consigli? Gli shampi che fai a base di indigo e cassia riescono a pulire il capello oltre che la cute?

Grazie.


Non credo che sia sufficiente, soprattutto se metti l'indigo si impappano di più. Ti consiglio solo cassia con qualche goccia di o.e. oppure la farina di ceci co o.e., quella l'impappamento mi sembra che lo pulisca.


Irene ha scritto:allora, aggiorno sul mio fallito tentativo di lavaggio con la farina di ceci. (ne avevo parlato sul forum temporaneo, ma visto che eravamo in poche..)

i capelli puliti erano puliti, ma sono venuti pieni di schifezzine varie (ovvero piccole particelle farinose) tali che ho dovuto rilavarmi con lo shampoo per tirarle via... esperimento non riuscito, credo di abbandonare l'idea di mettermi in testa roba polverosa e poi bagnata, sembra che i miei capelli non la sopportino, la stessa cosa mi era successa con il lievito.

poi volevo aggiornare visto che ho fatto un lavaggio con la melma di semi di lino.
dunque, martedì faccio il normale lavaggio con il logona all'ortica. forfora terribile, sembrava avessi dei coriandoli in testa. uno schifo assoluto, solo che non mi andava di rilavare di nuovo i capelli ed aggredirli di nuovo. così ho preparato un bel po' di melma di semi di lino, ci ho aggiunto due gocce di oe di lavanda, me la sono spiaccicata in testa, ho massaggiato, lasciato riposare qualche minuto, e risciacquato.
senza parole. forfora sparita e capelli puliti. :shock:
ho idea di riprovarci ad un lavaggio successivo, comunque come shampoo alternativo quando i capelli non sono sporchissimi, e vedere se funziona lo stesso.
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 19:50 da Vera
Lucrezia ha scritto:Ma sai che volevo provare anch'io con la melma ai semi di lino? Non sarebbe male se funzionasse.....


Irene ha scritto:però non mi ispira troppo in caso di capelli molto sporchi.
diciamo che dovrebbe andar bene nel caso in cui sia necessario rilavarli dopo un paio di giorni dallo shampoo, per non strassarli troppo con tensioattivi vari.


Lucrezia ha scritto:Si, potrebbe essere paragonata ad un lavaggio con il balsamo, ed essere una risorsa al mare per esempio, per non fare lo shampoo tutti i giorni. Lunedì ci provo, però metterò qualche goccia in più di lavanda e ci aggiungo pure l'o.e. di bergamotto.


serelisa ha scritto:Grazie a una ragazza che frequenta questo forum sono venuta a conoscenza di alcuni dei rimedi naturali per capelli che, devo ammetterlo, mi hanno davvero appassionata. :wink:
Io ho i capelli ricci, aridi e tendenti al crespo e ho la necessità di utilizzare sempre, dopo lo shampoo, il balsamo e la spuma; quest'ultima è necessaria per definire i boccoli ma finisce col seccarli ancora di più...

Dopo aver letto di questo curiosissimo gel ai semi di lino ho deciso di provarlo, aggiungendoci olio essenziale di lavanda (per dare un po' di profumo, anche se il gel non puzza affatto) e un pochetto di olio di mandorle dolci per dare maggiore districabilità. Funziona!

Dopo il risciacquo ne ho usato un altro poco a mo' di gel a anche in questo caso funziona!

I capelli sono morbidi e definitissimi!

grazie


raffa ha scritto:volevo dire la mia a riguardo...................osanno Lu,che ha suggerito un metodo che mi ha fatto ricrescere un sacco di capelli(oppure cosi pare!!!!!!)...il lavaggio con farina...io usp quella di miglio...ma vi assicuro che dei miei capelli piatti e senza volume non ve ne è neppure il ricoprdo..ora sembro un leone!!!!grazie Lu!!!!!!!!


Lucrezia ha scritto:
raffa ha scritto:volevo dire la mia a riguardo...................osanno Lu,che ha suggerito un metodo che mi ha fatto ricrescere un sacco di capelli(oppure cosi pare!!!!!!)...il lavaggio con farina...io usp quella di miglio...ma vi assicuro che dei miei capelli piatti e senza volume non ve ne è neppure il ricoprdo..ora sembro un leone!!!!grazie Lu!!!!!!!!

Grazie cara, ma in realtà il merito è di dafne, è lei che per prima ha suggerito l'uso delle farine. La polvere seva ayurveda che avevo proposto io invece, oltre ad essere cara, è troppo aggressiva e secca le punte, infatti non la uso più, se non un pizzico quando ho i capelli megaunti. Non è granchè come prodotto, dopo averlo usato un po' di volte il mio giudizio è negativo.
Piuttosto credo che sperimenterò la tua idea della farina di miglio....


krissy ha scritto:io non ho capito se la polpa di patata va messa cruda o cotta...

inoltre volevo sapere se qualcuna si è cimentata con la polpa di mele cotte... :roll:

secondo voi la farina di riso? :roll:


Lucrezia ha scritto:secondo me la polpa di patata va usata cruda. Le mele cotte non le ho ancora provate, la farina di riso l'ho aggiunta agli intrugli e da sola non l'ho mai usata, credo che potrebbe andare bene... per ora quelle che preferisco son quella di ceci e quella di miglio.


krissy ha scritto:io mi sto per spiattellare in testa la purea di mele cotte...e ci ho aggiunto un goccio di miele....
ma ... dubbio dubbione, capelli asciutto o bagnati...o umidi??? :roll:

ops! non ricordo di averlo letto nel topic, pliz lucreziola, rispondimi! [-o<


Lucrezia ha scritto:secondo me umidi andrà benissimo. Fammi sapere come va, casomai lo proverò pure io!


krissy ha scritto::cry: uffa!

non sono granchè soddisfatta....i capelli mi sembrano un pò opachi e anche un pò appicicaticci...sarà stato il miele? :roll:

io ho usato due mele cotte e un ccchiaio di mele, le mele le ho cotte al microonde.
poi ho passato tutto, bucce comprese, nel minipimer..
mi sono spiattellata il tutto in testa e l'ho tenuto per 15 min circa....
poi ho risciacquato, a lungo,
ma quando mi stavo pettinando sono venuti fuori un sacco di pezzettini di buccia, indipercui, le bucce le sconsiglio...

per il resto, l'indigo sta iniziando a cedere, in quanto mi sono trovata mani e colo cianotici :cry: :cry: :cry: e questo mi dispiace davvero...ma sto andando OT

la prox volta proverò la farina di riso..

in ogni caso penso che li dovrò rilavare molto presto....
ufauffauffa! :evil: :evil: :evil:


Lucrezia ha scritto:cassate le mele :roll: ... però il miele a questi intrugli non ce lo aggiungerei, opterei al massimo per gli oli essenziali che hanno un naturale potere antisettico e rinvigorente. Altrimenti il pastrocchio è troppo appiccicoso e non ce la fa a ripulire e a essere rimosso completamente.


.::Len::. ha scritto:Mi avete dato delle ottime idee per lavare senza tensioattivi, con la farina ragazze :D
Solo che... volevo farvi una domandina. alcune di voi hanno detto che con la farina di miglio i capelli vengono fuori più voluminosi... vale anche per la farina di ceci? Perchè io li ho già un bel pò voluminosi e non vorrei ritrovarmi con la testa a cespuglio in fiore... :roll:


krissy ha scritto:all fina stamattina li ho rilavati con un CO... :(
ieri infatti mi sono esaminata le radici e sembrava ci fosse una sorta di polverina...ho resistito altre 24 ore, ma stamattina ho lavato....
e naturalmente ad ogni lavaggio va via un pò di indigo...uffi! :cry:


krissy ha scritto:beh, dai rosa nn esageriamo :D !
a parte che ho usato frutta, nn farina, e poi il lavaggio è stato semplice come sempre...tranquilla,
io magari suggerirei di nn fare la minchionata che ho fatto io nel tentativo di strafare...cioè macinare anche le bucce di mela e aggiungere miele....

io voglio riprovare, nn voglio arrendermi così...un'altra cosa: per lavare il cuoio capelluto basta una mela di medie dimensioni...(nn so se l'ho già scritto, ma io l'ho cotta al microonde!)


Lucrezia ha scritto:Il cecio forse li fa meno voluminosi, ma è meglio che venga abbinato con un olio essenziale, i residui vengono via meglio.
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 19:54 da Vera
Rosa ha scritto:Ho provato il lavaggio con farina di miglio, ma è andata male :(
Non so se ho sbagliato qualcosa. Ho messo 2 cucchiai di farina, ho mescolato con acqua e ho passato sui capelli, ma la farina non scivolava via dai capelli e poi mi sembravano troppo troppo morbidi. Ho risciaquato con shampoo e balsamo e via! :oops:
Non mi arrendo però, riproverò con farina di ceci! :wink:


pulsatilla ha scritto:..devo dire che questi lavaggi vegetali sono FANTASTICI!
Io avevo solo provato il fango rassoul che però a volte me li lasciava troppo voluminosi...quindi ora lo usa solo il mio ragazzo che c'ha tre peli :D
Ho seguito il consiglio di non lavare con lo shampo dopo l'henne e sono venuti pulitissimi...oggi ho provato con l'acqua di cottura dei ceci (che avevo conservato per questo scopo!!!) e sono davvero puliti...

Ho l'impressione però che ogni capello è diverso..insomma la cosa mi sa molto soggettiva..ognuna deve sperimentare sulla propria pelle ( e capelli!) :wink:


Lucrezia ha scritto:comunque io ho provato lil passato di mele cotte (senza miele) come krissy, e non mi è piaciuto il risultato. Non ha pulito per nulla i capelli, e ho faticato a togliere i residui. Per ora continuo con le farine, anche se garberebbe anche a me provare il rassoul, ma qui a Torino non riesco a trovarlo.


pulsatilla ha scritto:Lucrezia hai provato nei negozi arabi?
Io lo compro in un negozio marocchino, è in una busta verde con delle scritte in arabo... ho anche preso il laverde della Logona in una erboristeria, quelo già pronto per l'uso...

Ciao!


Lucrezia ha scritto:Oggi: impacco di albumi di uovo più quattro gocce di olio essenziale di lavanda (30 minuti). Sciacquo abbondantemente con acqua e poi impacco di fango rassoul trovato presso una mia amica che me ne ha donato un po' (lei l'aveva comprato nelle marche!). Il risultato è stato così affascinante che ho sguinzagliato l'uomo per alimentari arabi al fine di trovare assolutamente questa polverina... Ma e se fosse merito anche dell'uovo? In ogni caso i capelli non sono per niente elettrici e opachi, come con l'argilla normale, anzi sono lucidissimissimi e il volume direi che va bene.


gwendydd ha scritto:l'altra sera mi sono letta con calma questo thread e devo dire che la cosa mi incuriosice moltissimo... a breve farò un giro di spese dall'erborista, mi sa! quindi mi consigliate farina di ceci e di miglio? o anche altro?
un'altra cosa volevo chiedervi: ma... e con la farina di grano? quella per cucinare, insomma... è una bischerata? :maddy:


Lucrezia ha scritto:No, la farina 00 No!Ti si appiccica ai capelli e poi devi strapparteli per toglierla!!!!!!!!!!!!! Quella per la polenta invece si può usare, anche se non ho idea dei risultati. Mio padre mi ha detto che mia nonna la metteva sui capelli.


gwendydd ha scritto:ecco! mi cheidevo infatti perchè nessuno la prendesse in considerazione! :D

ecco, ma prendendo dei legumi secchi (tipo le lenticchie) e tritandoli si potrà fare? faccio troppe domande :roll:


Lucrezia ha scritto:sì, il procedimento per ottenere la farina è quello, in casa forse col macinacaffè....sono piuttosto duretti


Rosa ha scritto:Ma solo a me sono riamsti i granelli di farina nei capelli????


rougenippon ha scritto:
Lucrezia ha scritto:Per i capelli il sapone non va bene e quindi non uso tensioattivi mai.

ciao Lucrezia :) , mi sono iscritta da poco e vi sto leggendo con estremo interesse.
tra l'altro ho richiesto al sito che indichi la polvere Seva.
per le spedizioni chiedono come l'estero, pur trovandosi a Milano. ma io ho smesso di girare per negozi se cerco un prodotto in particolare, non ne ho assolutamente voglia ! quindi mi va bene anche così.

ascolta .. come mai dici questa cosa sul sapone ? mi racconteresti ?
io lavo i capelli 1 volta a settimana. amo gli shampo Aveda ma il primo lavaggio lo faccio con il sapone d'Alep. mi trovo molto bene.
grazie
(-: ciao


Lucrezia ha scritto:
rougenippon ha scritto:
Lucrezia ha scritto:Per i capelli il sapone non va bene e quindi non uso tensioattivi mai.

ciao Lucrezia :) , mi sono iscritta da poco e vi sto leggendo con estremo interesse.
tra l'altro ho richiesto al sito che indichi la polvere Seva.
per le spedizioni chiedono come l'estero, pur trovandosi a Milano. ma io ho smesso di girare per negozi se cerco un prodotto in particolare, non ne ho assolutamente voglia ! quindi mi va bene anche così.

ascolta .. come mai dici questa cosa sul sapone ? mi racconteresti ?
io lavo i capelli 1 volta a settimana. amo gli shampo Aveda ma il primo lavaggio lo faccio con il sapone d'Alep. mi trovo molto bene.
grazie
(-: ciao


Il sapone è alcalino, e l'alcalinità va poco d'accordo con la cheratina. Invece per la cute, credo che sia l'aleppo che il marsiglia siano ottimi. In ogni caso, se togli bene i residui non credo che ci siano problemi.
Io attualmente sto usando il fango rassoul, pure quello è alcalino, ma mi trovo benissimo, non lascia residui come l'argilla normale o i saponi.


mari938 ha scritto:ma da quanto ho capito per non aggredire troppo i capelli, si possono lavare anche solo con l'hennè neutro? Io quando facevo l'hennè neutro poi lavavo anche i capelli con lo shampoo..ma se vengono puliti anche con l'hennè la prossima volta evito lo shampoo!!!

Se no, per quanto riguarda le farine... farina di ceci/da polenta con acqua e o.e.?


Lucrezia ha scritto:Io dopo gli hennè di qualunque tipo, neutro, rosso, indigo, non ho mai lavato i capelli perchè erano già puliti.
Per qunto riguarda le farine non ho provato quella per la polenta, uso quella di ceci e miglio con o senza o.e. e funzionano bene.
Fai attenzione alla polvere seva, alla fine l'ho trovata troppo aggressiva, usane poca o mischiala con le farine, secca le punte. Non mi è piaciuto come prodotto, oltre ad avere un prezzo esorbitante, meglio farine o fango rassoul.


rougenippon ha scritto:
Lucrezia ha scritto:Invece per la cute, credo che sia l'aleppo che il marsiglia siano ottimi.

Io attualmente sto usando il fango rassoul, pure quello è alcalino, ma mi trovo benissimo, non lascia residui come l'argilla normale o i saponi.


sì, infatti l'Alepo lo uso solo per la cute. i capelli li sfioro appena.

interessante anche questa cosa del fango rassoul.
devi sapere che una delle mie marche preferite in questo periodo è la Lush. carine quelle cose, mi danno il buonumore X!X .
c'è una loro maschera, Chocolat, fresca. è al cioccolato ed è per il viso.
secondo te potrebbe essere adatta per i capelli :D ???
inci - Fango Marocchino (Rhassoul Mud), Infuso di Semi di Lino (Linum usitatissimum), Glicerina Vegetale (Glycerine), Talco (Talc), Cacao in Polvere (Theobroma cacao), Burro di Cacao (Theobroma cacao), Menta Fresca (Mentha piperita), Olio Essenziale di Sandalo (Santalum album), Essenza Assoluta di Vaniglia (Vanilla planifolia), Olio Essenziale di Menta Verde (Mentha viridis), Olio Essenziale di Menta Piperita (Mentha piperita), Profumo.
io non so .. ci dovrei pensare :shock:
(-: ciao


antonella ha scritto:scusate se m'intrometto :roll: ,ma è da un pò ke leggo la vostra discussione,io ho i capelli odisamenti sottili e senza volume,quindi appena ho sentito della vostra trovata:farina di miglio,ho subito provato,mi sn messa la pappetta e l'ho tenuta in posa 5 minuti...poi ho risciacquato bene...ma alla fine i capelli erano sporchissimi :shock: ,unti e più sgonfi di prima :evil: ...cm mai?!?in cosa ho sbagliato?!?voglio riprovare...li vorrei almeno un pò più voluminosi...se no giuro che li taglio a zero :twisted:
Aspetto vostri consigli!!! :wink:
Baciotti!!!
Anto :lol:


gwendydd ha scritto:domani voglio provarci (mi vien da ridere) con la farina di ceci... quindi ricapitolando:
faccio una pappetta con farina e acqua tiepida... diciamo una tazza di pappetta o giù di lì? e poi la metto sui capelli bagnati.... quanto ce la lascio? devo massaggiare? meglio di sì, vero?
e poi risciacquo abondantemente... speriamo bene!!!


gwendydd ha scritto:l'ho fatto, sono venuti veramente bene! credevo che sarebbero venuti una schifezza come è successo ogni volta che ho provato a fare qualcosa di un po' "strano"... e invece... 'oo'
solo che ci vuole veramente una vita e mezzo per sciacquarli! :P


pulsatilla ha scritto:sono daccordo che ci voglia molto tempo per il riasciacquo...io l'ultima volta li ho lasciati con molta farina (mi ero proprio stufata e poi io che voglio fare tanto l'ecologica a sprecare tutta quell'acqua mi sentivo un po' in colpa :oops: )..cmq poi li ho asciugati alla finestra a testa in giù e la farina se n'è andata senza lasciare traccia!!!! :D

Io trovo che la farina di ceci me li faccia più puliti di uno shampoo ecobio di quelli troppo delicatini (tipo uno che ho adesso...marca canadese).

P.s:Forse ne hai messa troppa? io uso tre cucchiai bombati sciolti in acqua..ho i capelli abbastanza lunghi e tanti ma mi basta!
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 19:59 da Vera
kore ha scritto:ah ragazze ho una voglia di provare anche io ora!
Da quando ho provato il cow lo uso a metà settimana e sono *.* stra felice.
Ora volevo provare con le farine. Voi dove le trovate? Immagino sicuramente di trovarle al naturasì , ma immagino anche il prezzo... in erboristeria? (la mia so che vende tipo pane di kamut percui forse...), al supermercato?
Meglio miglio o legumi? :oops:


gwendydd ha scritto:
pulsatilla ha scritto:P.s:Forse ne hai messa troppa? io uso tre cucchiai bombati sciolti in acqua..ho i capelli abbastanza lunghi e tanti ma mi basta!

ho messo più o meno la quantità che hai detto, ma stavo pensando che forse ho messo poca acqua... aveva più o meno la densità di uno yogurt... ce l'ho fatta a pelo a coprire tutta la testa (non le lunghezze)!
c'è anche da dire che forse l'ho lasciato su troppo tempo... una decina di minuti se non di più... (ho fatto un scrub un po' impegnativo :roll:) forse è per quello?

io la farina diceci l'ho trovata in un negozino di alimenti biologici: 2.17€ x 500g


pulsatilla ha scritto:in effetti io la pappetta la faccio più liquida..e non la lascio troppo in posa...giusto qualche minuto..


Hedera ha scritto:Non resistevo più: ho appena provato a lavarmi il ciuffo con la farina di miglio (ho fatto una pappetta piuttosto liquida)
...che dire: wow!! (tot)
non ho nemmeno messo il balsamo e il ciuffo è venuto bello morbido e lucido!

prossimamente proverò su tutta la capoccia! :wink:


aiko17 ha scritto:Sarò fissata ma ogni volta che lavo i capelli con qualcosa di particolare mi sembra di puzzare come una capra! Eppure chiedo a destra e a manca se ho un odore strano e neppure il mio ragazzo (che gli piacerebbe prendermi in giro x queste cose) nota nulla! Con la farina di ceci cmq mi ci trovo bene, però che dite quella di miglio si sente meno? Mamma dice che come cereale non sa di molto e poi forse li nutre di più (a proposito delle famose qualità del miglio x i capelli!).
X kore, x i miei capelli (cortissimi) ho messo un cucchiaio e mezzo di farina, un po' di acqua x fare la pappetta e 3 gocce di oe di ylang ylang.


kore ha scritto:mah oggi ho provato di fretta...
ma voi dopo ci mettete comunque il balsamo? Io ho provato senza ma erano tutti aggrovigliati :( ho dovuto fare una specie di cowash subito dopo


gwendydd ha scritto:io ho fatto senza balsamo e in effetti da bagnati, anche opo averli risciacquati a lungo non riuscivo a passarci le dita nel mezzo nè a muoverli... poi però quando si sono asciugati erano a posto!


gwendydd ha scritto:oggi ho riprovato facendo la pappetta meno densa e tenendola in testa meno... in effetti il risultato è lo stesso ed è statto anche più facile sciacquarli.

per metterla in testa ho usato una bottiglietta d'acqua "issima", col beccuccio, a mo' di spargishampoo... così ci ho messo un attimo a distribuirla su tutta la testa! :D
tra l'altro mi sa che anche per andare a perugia farò così: farò la pappetta prima, il doppio, la metterò nella bottiglietta e me la porterò via così, già pronta... così impazzisco un po' meno enono sono costretta a usare lo shampoo.

ma secondo voi lava anche gli impacchi di olii?


aiko17 ha scritto:Secondo voi si possono usare altre farine? Tipo quella di kamut (che mamma usa per fare il pane)...


Manu ha scritto:Wow! La polpa di banana e le bucce di arancia e limone si possono utilizzare per pulire anche i capelli?


Rosa ha scritto:Secondo voi funziona l'amido?? Tipo frumina o maizena.... :roll:


pulsatilla ha scritto:Rosa io non l'ho mai provato...non so cosa dirti..dovresti provare!! :wink:


leprotta ha scritto:la polvere seva ayurveda gli oli li toglie, anzi c'è scritto di usarla solo dopo aver messo l'olio, però sui miei capelli secca un bel po' e non la uso più (mannaggia a quanto mi è costata :( ), comunque l'olio una volta l'ho tolto anche con la farina di grano saraceno, quella di ceci e miglio non le ho mai provate quindi non so^.^
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 20:05 da Vera
silviottola ha scritto:Oggi ho provato con la farina di miglio: un mezzo insuccesso.
Peccato perchè con la farina di ceci mi ero trovata molto bene.
Che dite, ho sbagliato a far il pastone con farina di miglio e acqua fredda? Se la mettevo tiepida la pappa veniva meglio? L'ho fatta cremosa, ma messa in testa era decisamente granulosa. Forse con l'acqua tiepida la farina si scioglie :?


gwendydd ha scritto:io dopo due lavaggi con la farina di riso più diluita ho deciso che ruiprendo a farla più "soda", tipo yogurt... è più casinosa da sciacquare, ma lava decisamente meglio!


gwendydd ha scritto:una cosa... dopo un po' di volte che uso questo tipo di lavaggio, senza più aver usato lo shampoo, ho notato che i capelli stanno decisamente meglio... anche al tatto li sento diversi... si sporcano anche più lentamente... però la mia cute sta uno schifo. si è letteralmente riempita di quella forforina grassa che (ora dico una cosa che fa un po' schifo) rimane sotto le unghie quando uno si gratta la testa. :oops: è un problema che già ho di mio e non riesco a risolvere, e con questo tipo di lavaggio non vedo nessun miglioramento, anzi!
cosa sbaglio? dovrei massaggiare di più sulla cute, immagino... però non è semplicissimo, con quel pappone in testa!
e se si provasse ad aggiungerci lo zucchero come per il CO? :?:


aiko17 ha scritto:Gwen, anche a me è venuta fuori la forfora grassa con la farina!!! Pensavo fosse una cosa solo mia, per via degli esami. Ho provato a fare il cowash ma non è cambiato nulla.
Mi sa che ritornerò allo shampoo!


silviottola ha scritto:gwendydd io ho risolto il problema forfora con il burro di karitè, ho fatto un semplice impacco e son 10 giorni che non ne ho traccia (e c'ho combattuto per anni a suon di nizoral e amenità farmacologiche)


silviottola ha scritto:Ah nulla, ho semplicemente sciolto un po' di burro di karitè e l'ho messo sulla cute, ho massaggiato e tenuto in posa una decina di minuti.
PUFFFF sparito tutto.
Ho riprovato su mio moroso (che ha una dermatite da paura) e PUFFFF sparito anche a lui! A lui poverino non faceva nulla manco il nizoral.
Unico difetto: non viene via manco a morire. Ho dovuto usar lo shampoo (che solitamente non uso mai)
Però son più di 10 giorni a posto. Quindi uno shampoo al mese posso anche concedermelo!


Eva74 ha scritto:ciao a tutte, oggi ho fatto x la seconda volta il lavaggio con la farina di ceci: io mi trovo bene soprattutto perché -purtroppo- non ho molto volume e con questo sistema mi sembra di aver risolto un pò; con il balsamo me li appiattisce mentre con la farina me li "energizza" abbastanza.

procedo così:

ciotola con 2-3 cucchiai di farina di ceci bio (resta grumosetta però)
aggiungo acqua tiepida (la rendo abbastanza liquida)
aggiungo 5 goccie di ylangylang
metto sullo spargishampoo così metto la crema ovunque facilmente
risciaquo e passata veloce con il balsamo lavera repair

ragazze, vi ringrazio, vi leggo sempre, siete un pozzo inesauribile di scoperte :-)

eva[/b]


Sabrina ha scritto:che goduria spalmarsi quella pappetta calda e vellutata in testa!! 8)
i capelli sono venuti puliti, rispetto allo shampoo un pò più opachi e crespini (ma ancora devo finirli di asciugare)....Nel complesso il risultato mi piace!


gwendydd ha scritto:io penso che smetterò, almeno per adesso. :(
me li fa troppo pesanti per l'estate, ho visto che col CO mi vengono più leggeri... e soprattutto... dopo 3 lavaggi si è intasato lo scarico della doccia :roll:
forse riproverò quando farà un po' più freddo, adesso non è il caso, soffoco.
peccato :(


gwendydd ha scritto:ma devi considerare che non sono l'unica in casa coi capelli lunghi... e che lo scarico non veniva "stasato" da un po'... e che mia madre si rifiuta di usare quei cosi apposta per liberare i tubi perchè dice che li rovinano (non ne ho idea!) insomma, non so quanto dipenda dalla farina, ecco! ;)


yu ha scritto:io vorrei provare a sostituire gli shampoo con questi metodi del tutto naturali..ma non ne ho il coraggio già per fare il cow..è stato per me un'atto di vera fede..ma lavarli con farina..ho paura che mi vengano stopposi ed ancora più secchi di quello che sono :roll:


Sabrina ha scritto:all'auchan hanno la farina di castagne e quella di riso. Come sono x lavarsi i capelli? qualcuna le ha usate? la farina di ceci appena mi suda un pò il cuoio capelluto mi fa puzzare di panelle :?
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 20:16 da Vera
Lucrezia ha scritto:La farina di riso l'ho usata in miscela con altre farine, ma mi pare che non pulisca bene e rimangono i granelli in testa. Quella di castagne non l'ho mai provata, ma come consistenza dovrebbe andare perchè è molto fine. Quanto tolga lo sporco non saprei...prima o poi voglio provare quella di manioca


Manu ha scritto:Io ho provato la farina di ceci e me li ha resi pulitissimi, ma effettivamente l'odore di pizza rimane.
C'è qualcosa di meglio che possiamo usare per lavarci i capelli senza tensioattivi? :roll: Ho provato anche il latte di mandorla, ma la concentrazione di mandorla in una certa quantità di latte (acquistato in supermercato) è insufficiente, credo... non li ha lavati bene...


BitterSadic ha scritto:Non ho ancora avuto il tempo di leggere tutto il topic, ma quanto basta per racimolare un po' di ricettine. Provata ieri farina di ceci, i capelli erano 'intasati' di cloro dopo la giornata in piscina. Ho preparato così: quattro cucchiaini di farina, un goccino d'aceto rosso (Manu, se non sei bionda, potresti usare l'aceto per attenuare un po' l'odore), anche se devo dire che la farina di ceci non mi da' fastidio in quanto odore, anzi mi piace! Ho massaggiato per un quarto d'ora circa, poi ho sciacquato. I capelli sono pulitissimi! E stra-gonfi, proprio come piacciono a me, ho la consistenza di una riccia :shock: Tra l'altro stamattina mi sono messa a testa in giù a scuotermi, erano rimasti un pochino di residui, ma nessun problema, è andato via tutto con la scrollata :D Ottimo metodo, grazie Lucrezia per aver aperto questo topic.


Manu ha scritto:Bitter, mi sono appena ricordata che, per migliorare il profumo, ho aggiunto un po' di cacao e cannella in polvere alla farina... sotto la doccia, me ne è caduta molta sulle spalle. E' stata un'esperienza favolosa! Mi ha fatto sentire un cioccolatino gigante :lol:


BitterSadic ha scritto:Cacao e Cannella? Si può? Mi ci tuffo se è così 8)


Manu ha scritto:Veramente non so se faccia bene... l'ho fatto e basta :oops:


cucciola ha scritto:ho provato oggi la farina di ceci...ke dire...mi sn trovata benissimo!!!!ho fatto d fretta ma sn venuti cmq molto puliti,x nulla pesanti,belli voluminosi,lucidi...insomma promosso!!!
qualcuna usa da tempo qsto metodo csì da dirmi cmè nel lungo periodo? :wink:


follia7 ha scritto:Ciao Lisaaa X!X !!! Eccomi a rapporto per cucciola: io l'ho usata per moltissimo tempo la farina di ceci (solo quella e il balsamo sulle lunghezze) e mi sono trovata sempre bene... ultimamente tanto per cambiare ho ricominciato ad usare lo shampoo della Garnier hennè e aceto di mora molto diluito, ma l'altro giorno ho riusato la farina di ceci e ne sono rimasta entusiasta come al solito :wink: ! L'unico consiglio da darti magari è di non usarla se prima ti fai degli impacchi di olio, karitè o altre cose molto grasse perchè non sempre riesce a togliere tutto... ma per il resto la puoi usare sempre, funziona benissimo ogni volta... almeno con me!!!


cucciola ha scritto:mi ero persa la tua risposta!!!
grazie per i consigli!!! :hugg:

per curiosità: quando facevi impacchi lavavi con shampo normale?io faccio un impacco ogni 2 o 3 lavaggi, ma non è che ho tanta voglia di usare lo shampo; magari prossimamente proverò a fare un impacco blando per vedere cosa ne esce fuori... :wink:

vedendo quanto belli sono i tuoi capelli (tot) spero che l'effetto della farina di ceci nel lungo periodo sia lo stesso sui miei!!!


cucciola ha scritto:
follia7 ha scritto:Quando facevo impacchi di oli o cose grasse usavo lo shampoo (io sempre Garnier hennè e aceto di mora) ma lo diluivo parecchio... tanto lava lo stesso !!!


a casa ho anke qualche shampo bio (un lavera e 2 esselunga)...pensavo ke potrei lavare cmq le radici con la farina di ceci xkè sulla mia cute fa proprio bene e invece le lunghezze cn questi shampi... :?:
il mio problema principale ora sn i nodi e grovigli ke si formano quando li lavo...quando li pettino se ne spezzano 1bel pò! :evil:


dormann ha scritto:Ho paura di chiedere qualcosa di già detto... :oops: ma le farine vanno usate a secco sui capelli asciutti e poi risciacquate, oppure va fatta una pappetta, quindi inumidite?


anna69 ha scritto:
dormann ha scritto:Ho paura di chiedere qualcosa di già detto... :oops: ma le farine vanno usate a secco sui capelli asciutti e poi risciacquate, oppure va fatta una pappetta, quindi inumidite?

una pappetta :D


Cecilia ha scritto:
Bianca ha scritto:Ganzi questi metodi di lavaggio... :) Ma si possono lavare i capelli con l'argilla??? E se sì, come??? Faccio una pappetta e poi applico??? Più tardi sperimento... Vi farò sapere... Baci!!!!


Credo si posa fare, ma rischi che ti secchi troppo la cute e le lunghezze.
In compenso l'argilla contiene un sacco di minerali.
Io proverei con la bianca (caolino?) che è meno "seccante" rispetto alla verde :roll:

Se fai la prova facci sapere...ho un sacco di argilla e non so che farmene, maschere per il viso a parte...

Ma che ph ha l'argilla sciolta nell'acqua :?:


Bianca ha scritto:Rapidissime nelle risposte :), siete adorabili :). Al momento a casa ho solo l'argilla verde per uso alimentare, proverò con quella. Temo che sia troppo seccante, ma in compenso al momento ho la cute molto grassa (stanotte sotto il piumone oltretutto ho fatto una sudata terribile e l'effetto unto si è amplificato)... Farò una pappetta "leggerina" come prima prova. A dopo! :)


dharma ha scritto:Bianca io comunque cercherei di applicarla solo sulla cute e per niente sulla lunghezza.
Buon impacco :wink:


pulsatilla ha scritto:
Cecilia ha scritto:ho un sacco di argilla e non so che farmene, maschere per il viso a parte...


Io la uso come dentifricio: mezzo cucchiaino nel palmo della mano (pulita! :D ) e ci passo lo spazzolino bagnato....la trovo ottima!
Però poi ti devi pulire anche la lingua (io ho un aggeggio fatto apposta) se no rimane verde! :roll:

Per i capelli una volta avevo provato ma non mia veva convinto molto..meglio il ghassoul!


Bianca ha scritto:Eccomi a rapporto :)...

Allora ho fatto così:

1 cucchiaio di argilla in una tazza di acqua e due gocce di o.e. lavanda, più che una pappetta ho fatto acqua argillosa.

Doccia, ho bagnato i capelli.

Ho applicato l'acqua argillosa sulla cute ed ho massaggiato un po'. Inevitabilmente è andata sulle lunghezze e mi sembrava di avere un pagliericcio in mano :(. Ho perseverato cmq per 3/4 minuti.

Ho sciacquato abbondantemente.

Dose massiccia di maschera noce pesco.

Risciacquo abbondante.

Olio di jojoba sulle lunghezze.

Ora che sono asciutti la cute è bellina bellina, tutta pulitina e dall'aspetto sanissimo, le lunghezze sembrano non averne risentito troppo e oltretutto se ne stanno bellini lisci senza capelli svolazzanti qua e là... Insomma... Lavaggio promosso.

8)


gwendydd ha scritto:eccomi che arrivo con le mie domande... ma se all'argilla si aggiungesse tipo dello yogurt laverebbe uguale? magari seccherebbe meno le lunghezze....


jillian ha scritto:Dopo uno shampoo in piu fatto stasera e 12 pagine di sto post son un pò ...boh.

Cioè ho tanti dubbi...

ma siam sicure sicure sicure sicure che ai capelli basta solo qualcosa che sgratti via lo sporco o negli shampoo cè davvero qualcosa che nutre?
io penso di no ma se basta solo un agente lavante perchè non mettono solo che so.. il sodium laureth sulfate?e qualcosa per farli morbidi?non basta?a cosa serve tutto il resto?

Poi penso a una volta che non c'era lo shampoo,e quindi per forza usavano roba naturale...siam sicure vero che non arrivavano alla vecchiaia (anche se la loro vita era ben piu corta) che non avevan perso tutti i capelli?

e poi c'ho la rabbia.

io volgio lavarli solo due volte a settimana ma nonostante son sempre in casa e vivo in un paesino della bassa (mica milano eh..) ho capelli che si ungono gia al secondo giorno...
sarà così grave se li laverò tre volte a settimana col ghassoul?

anche perchè ultimamente appena si ungono mi prudono da matti e mi gratto un casino..non penso vada bene.. :roll:


anna69 ha scritto:
Cecilia ha scritto:ho un sacco di argilla e non so che farmene, maschere per il viso a parte...
Ma che ph ha l'argilla sciolta nell'acqua :?:

Bianca ha scritto:Al momento a casa ho solo l'argilla verde per uso alimentare, proverò con quella. Temo che sia troppo seccante


io ho letto che l'unica argilla indicata per lavare i capelli sia la ghassoul proprio perchè ha un ph neutro.
E che l'argilla bianca e verde hanno un ph basico quindi non dovrebbe andare bene per i capelli.
E' solo una cosa che ricordo di aver letto ma non garantisco sulla fonte.


vesparia ha scritto:
jillian ha scritto:
ma siam sicure sicure sicure sicure che ai capelli basta solo qualcosa che sgratti via lo sporco o negli shampoo cè davvero qualcosa che nutre?
io penso di no ma se basta solo un agente lavante perchè non mettono solo che so.. il sodium laureth sulfate?e qualcosa per farli morbidi?non basta?a cosa serve tutto il resto?


Tutto il resto credo che serva a contrastare l'aggressività del sodium laureth sulfate, conservare, fare un po' di schiuma, profumare. se c'è qualcosa che nutre io non ci credo che sia efficace visto che rimane sui capelli pochi minuti al massimo.

jillian ha scritto:
io volgio lavarli solo due volte a settimana ma nonostante son sempre in casa e vivo in un paesino della bassa (mica milano eh..) ho capelli che si ungono gia al secondo giorno...
sarà così grave se li laverò tre volte a settimana col ghassoul?

anche perchè ultimamente appena si ungono mi prudono da matti e mi gratto un casino..non penso vada bene.. :roll:


non credo proprio che sia grave lavarli tre volte col ghassoul, ognuna di noi è diversa dall'altra, bisogna trovare la propria routine!
Ma hai provato invece a fare il contrario? cioè ad allungare i tempi tra uno shampo e l'altro. all'inizio ovviamente è brutto, ma poi i capelli si regolarizzano. io l'ho fatto qualche anno fa, e ho risolto il problema!


Irene ha scritto:
jillian ha scritto:Poi penso a una volta che non c'era lo shampoo,e quindi per forza usavano roba naturale...siam sicure vero che non arrivavano alla vecchiaia (anche se la loro vita era ben piu corta) che non avevan perso tutti i capelli?


una volta la gente si lavava i capelli una o due volte all'anno. e usava la lisciva (cioè un derivato della cenere. gente più esperta di me sa spiegare che da queste misture deriva la fabbricazione del sapone). quindi composti fortemente basici, non le farine, che venivano usate giustamente come nutrimento.
credo jill, che nei "tempi andati" le situazioni socio economiche, alimentari, igieniche, fossero talmente distanti da quelle di adesso da impedirci di fare qualsiasi paragone con l'epoca.
infatti è più probabile che i capelli nel passato cadessero più per carenze nutrizionali (è assodato che si mangiava poco) che per prodotti sbagliati (visto che non si lavavano nemmeno).

se basta solo un agente lavante perchè non mettono solo che so.. il sodium laureth sulfate?e qualcosa per farli morbidi?non basta?a cosa serve tutto il resto?


io non sono chimico, ma servono un sacco di cose per rendere lo shampoo abbastanza viscoso, ma non troppo, con il ph giusto, il profumo, il colore e la consistenza che piace a chi lo usa... e poi pensa ai conservanti e via dicendo. decisamente, non basta lo sles.

per quanto mi riguarda io non mi ci trovo affatto con questo tipo di lavaggi(saran i miei capelli), e mi dispiace, perchè a veder i capelli di silviottola al sana m'è venuta una invidia...


follia7 ha scritto:
cucciola ha scritto: a casa ho anke qualche shampo bio (un lavera e 2 esselunga)...pensavo ke potrei lavare cmq le radici con la farina di ceci xkè sulla mia cute fa proprio bene e invece le lunghezze cn questi shampi... :?:
il mio problema principale ora sn i nodi e grovigli ke si formano quando li lavo...quando li pettino se ne spezzano 1bel pò! :evil:



Scusa ma perchè non lavi cute e capelli solo con farina di ceci invece di usarla insieme allo shampoo ? Praticamente prepari un bel po' di pappetta liquida, la travasi in uno spargishampoo, ti bagni ben bene i capelli e metti la pappetta sulla cute... massaggi e vedrai che, scendendo, ti pulirà pure le lunghezze :wink:


jillian ha scritto:anche io mi trovo bene,ho provato farina di ceci (puliti ma che nodi!)
uovo (puliti ma anche li nodini,anche se mooolti meno)
ghassoul (nessuno sconveniente,anzi,e poi non intaso lo scarico..)

solo che mi era sorto sto momento di panico,spero di non ritrovarmi mezza pelata perchè che ne so..non ho nutrito i capelli...

consiglio spassionato,qualsiasi cosa che usiate,farina,ghassoul ,uovo..

io uso un trucchetto per aiutarmi meglio col massaggio.
la pappetta (in caso di farine e ghassoul) fatela di consistenza yogurt,la spiattellate e versate dal coso della doccia pochina acqua,e massaggiate,ancora acqua e massaggiate.
dico così perchè spesso è difficile massaggiare cn il composto denso come fatto,ma se lo faceste subito liquido vi cade via tutto.
allora voi fatelo denso,poi mentre siete sotto fate colare pochio acqua ,e subito via a massaggiare ..il tutto a piccole zone.


cucciola ha scritto:
follia7 ha scritto: Scusa ma perchè non lavi cute e capelli solo con farina di ceci invece di usarla insieme allo shampoo ?


pensavo di fare così quando faccio impacchi, non sempre...ho paura di rimanere mezza unta... :roll: lo shampo sulla cute non lo voglio proprio! [-X a parte in occasioni speciali o altro...quindi cercavo la via di mezzo più sicura per lavare via gli impacchi...


follia7 ha scritto:Ahhh... ok! Avevo capito sempre... in effetti se non passi lo shampoo (anche stra-diluito funziona) l'unto un pochino rimane... quando non fai impacchi però la farina basta e avanza :wink:


cucciola ha scritto:sisi lo uso stradiluito e solo per gli impacchi! :wink:

grazie per i consigli tesoro!
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 20:17 da Vera
E questo è tutto, credo che ne abbiate a sufficienza almeno per una settimana! :wink:
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli

- mercoledì 13 dicembre 2006, 23:57 da pleiadi
:shock: pazza :P
...bisogna solo scegliere cosa fare con il tempo che ci viene concesso... (Il Signore degli Anelli)

Immagine
Avatar utente
pleiadi
utente senior
 
Msg.: 10860
Iscritto il: venerdì 14 aprile 2006, 15:46
Località: Bagheria (Pa) ma Napoletana!

- giovedì 14 dicembre 2006, 7:03 da Vera
:roll:

APPREZZATELO ALMENO! :D
Usare il search è cosa buona e giusta! :D Vieni a sbirciare nel mio blog? :)

Immagine "Quando seguiamo l'istinto, siamo come una notte stellata: guardiamo il mondo con migliaia di occhi." (C. P. Estes) Immagine
Avatar utente
Vera
utente senior
 
Msg.: 10395
Iscritto il: martedì 25 aprile 2006, 10:47
Località: Provincia di Napoli


Torna a Cosmesi naturale

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti